Donne e territorio di Rieti

Il terzo appuntamento con Tipicamente Rieti è domani con i pizzicotti alla Reatina. Conosciamo tre imprenditrici che hanno scelto di legare le loro attività al territorio.

Nel contesto degli show cooking organizzati dalla Camera di commercio di Rieti e l’Azienda speciale Centro Italia Rieti per il progetto Tipicamente Rieti conosciamo Iride Cavalieri dell’azienda agricola Villa Ruggeri, Rossella Di Maula per Le Fontanelle e Gloria Cella di Farfarina. Dalla Val di Farsa alla Valle Santa passando per Morro Reatino. Per approfondimenti sul progetto Tipicamente Rieti consiglio l’intervista a Giancarlo Cipriano.

L’azienda agricola organica Farfarina della quale è titolare, produce olio extravergine, cereali, pasta e farine, ma anche legumi ortaggi e frutta. Si estende tra Trofia, Castelnuovo di Farfa e Poggio catino, ovviamente nella provincia di Rieti. Sua la farina che sarà utilizzata nello show cooking di sabato 7 novembre alle 11:45 in diretta dalla pagina Facebook della Camera di commercio di Rieti. La ricetta è quella dei pizzicotti alla reatina e nel kit inviato dalla Camera di commercio, oltre alla farina 1 e al peperoncino si può trovare l’olio confezionato da Numa Pompilio società agricola di Fara Sabina e il pecorino stagionato dell’Azienda d’Ascenzo Emilio.

È stato invece il protagonista del primo show cooking di ottobre quando blogger e giornalisti si sono cimentati nella gricia e nella amatriciana

parliamo ovviamente del guanciale e nello specifico quello dell’Azienda agricola Le Fontanelle di Rossella Di Maula. L’azienda si trova nella campagna alle pendici dei Monti Sabini, in piena Valle Santa reatina. Qui gli animali della fattoria sono allevati allo stato semibrado e hanno a disposizione grandi spazi per potersi muovere durante la giornata.

È possibile anche degustare i piatti nell’osteria agrituristica con i sapori della grande tradizione enogastronomica Sabina. Nel secondo showcooking invece le protagoniste sono state le lenticchie di Iride Cavalieri ci ha raccontati che, Villa Ruggeri, custodisce un seme antico di farro. Producono anche legumi come i ceci e i piselli ma anche le paste di farro di piselli, di ceci e lenticchie. Tra le specialità anche lo zafferano e il tartufo spesso vittime dei cinghiali che razzolano nella zona. Nei player a fondo pagina trovate le conversazioni con le tre imprenditrici. Ricordo l’appuntamento di sabato 7 novembre alle 11:45 restando in attesa del castagnaccio del 23 novembre.

Sheyla Bobba

Classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. A febbraio 2021 compilo questa biografia. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

Un pensiero su “Donne e territorio di Rieti

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: