Ricostruzione, sono 345 gli interventi previsti nelle Marche

L’Anas nella Regione Marche, ha previsto per la ricostruzione 356 milioni di euro di investimento per 345 interventi, a sostegno della viabilità.

Al 18 gennaio 2018, sono 345 gli interventi previsti nelle Marche per il ripristino della viabilità nelle zone terremotate. Fanno parte di 505 realizzazione per la ricostruzione dell’Italia centrale devastata dal sisma. Dopo 240 giorni dall’avvio del programma dell’Anas è stata completata la progettazione esecutiva interregionale di 184 progetti, utili a risolvere 287 criticità delle 502 finanziate. Un investimento di 377 milioni di euro sulla ricostruzione. Sono 272 i milioni già appaltati e cantieri aperti per 113 milioni. È in corso di definizione il terzo stralcio del programma, per ulteriori 113 milioni da finanziare.

Complessivamente il 62% degli interventi di ricostruzione, previsti nel tre stralci, interesserà il territorio marchigiano

Lo rende noto la vice presidente della regione Marche che, nei giorni scorsi, ha incontrato i vertiti Anas a Palazzo Raffaello. I 345 interventi di ricostruzione marchigiani, dei primi due piani avviati, sono ricompresi in 141 progetti, per un importo di 356.7 milioni di euro. Riguardano anche il ripristino della viabilità provinciale e comunale. Le principali arterie interessate sono la SP 134 – 136 nel versante marchigiano di Macerata. La SP 64 – 129, per il versante marchigiano di Ascoli Piceno. La SP 209 della Valnerina e la SS 685 delle Tre Valli che permettono il collegamento tra le Marche e l’Umbria. Infine questi fondi andranno anche per la ricostruzione delle SP 130/135/66/136/134, che collegano Ussita, Visso e Castel Sant’Angelo.

Sono di particolare rilevanza i lavori di ricostruzione che saranno attuati sulla Valnerina

Proprio la Valnerina, insieme alla SS delle Tre Valli e alle SS che collegano Visso, Ussita e Castel Sant’Angelo permettono collegamenti tra Marche e Umbria. È necessario che le due regioni siano ricollegate il prima possibile per poter gestire il turismo nel modo migliore. Per poter ripartire.

Proprio il turismo potrebbe essere la chiave giusta per far rivivere questi luoghi splendidi
Sostieni SenzaBarcode con una donazione!
La nostra associazione, il sito e la webradio sono totalmente autofinanziati.
Scegli il progetto che preferisci e diventa SenzaBarcode

Giuseppina Gazzella

Classe 1984, marchigiana di nascita, cittadina del mondo per natura. Scrive e canta con la consapevolezza, la voglia e la pretesa di fare meglio ogni giorno, e di crescere sempre, perché sentirsi arrivati equivale all’essere morti.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: