ArtèLibertà, il concorso d’arte libera di SenzaBarcode

Giornata di start up per SenzaBarcode, insieme a Bloggami, il concorso letterario per racconti brevi, parte anche ArtèLibertà, il concorso d’Artè libera!

La comunicazione è libertà, l’espressione artistica è tra le più alte forme di comunicazione. L’arte è Libertà! È questo l’incipit per ArtèLibertà il primo concorso d’Arte indetto da SenzaBarcode e dedicato a pittori, scultori, fotografi e grafici digitali. Da domani, 1 febbraio e fino alle 23:59 del 30 giugno 2018 è possibile inviare fotografie, in alta risoluzione, delle Opere, fino a tre per ogni partecipante. È necessario seguire le indicazioni indicate nel bando di partecipazione.

Il concorso è gratuito per tutti gli iscritti all’Associazione SenzaBarcode, si perfeziona da questa pagina, e  garantisce la partecipazione gratuita anche a Bloggami e la frequenza fino a 3 corsi di di comunicazione, seo e web writing organizzati da Academy SenzaBarcode.

Giuria e premi

La giuria del concorso d’arte ArtèLibertà è composta dal consiglio direttivo dell’associazione SenzaBarcode, il suo giudizio è insindacabile. Saranno premiati al massimo 5 artisti e avranno, per un anno solare, una vetrina completamente gratuita all’interno del sito SenzaBarcode, nella sezione Arte e Cultura, assicurandosi così diverse migliaia di visite ogni mese. La premiazione avverrà in una serata di gala a Roma durante i festeggiamenti per il sesto compleanno di SenzaBarcode, tra settembre e ottobre 2018, dove le Opere saranno anche esposte.

Sheyla Bobba

Classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. A febbraio 2021 compilo questa biografia. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: