Cronaca

Prevenire la dipendenza patologica dovuta al gioco

La dipendenza patologica dovuta al gioco è un fenomeno piuttosto diffuso in tutto il mondo. Una ossessione.

La dipendenza patologica viene definita come un comportamento problematico che impedisce al giocatore di controllare gli impulsi, non permettendogli quindi di vivere una sessione di gioco serena e moderata. Infatti, la dipendenza rappresenta una situazione davvero spiacevole, da cui può risultare piuttosto complesso uscirne. Per questa ragione bisogna seguire veri e propri percorsi di riabilitazione, al fine di permettere al giocatore di guarire e di tornare poi con il passare del tempo alla normalità. Normalità che ovviamente non includerà più il gioco da casinò.

È fondamentale prevenire il più possibile la diffusione di questo fenomeno, in modo tale da poterlo limitare in maniera notevole nel corso degli anni; per tale motivo, le migliori piattaforme di casinò slot online hanno adottato una serie di misure volte a controllare la dipendenza patologica, come ad esempio la possibilità di impostare dei limiti massimi di perdita e di autoescludersi.

Limiti massimi di perdita

Tutti i giocatori hanno la possibilità di selezionare un limite massimo di perdita giornaliero, al fine di avere sempre sotto controllo la situazione. Questa opzione è disponibile su tutte le piattaforme di casinò online che dispongono della certificazione ADM, ossia la licenza rilasciata dall’Agenzia Dogane e Monopoli che si occupa di regolamentare tale settore.

Autoesclusione

L’autoesclusione è una misura di prevenzione più seria, e può essere effettuata su una singola piattaforma digitale o su tutte le piattaforme certificate ADM; nel primo caso si parla di autoesclusione verticale, poiché coinvolge soltanto un sito online, mentre nel secondo caso si parla di autoesclusione trasversale.

Queste due misure presentano quindi alcune differenze fondamentali, poiché i giocatori che decidono di autoescludersi in maniera verticale, non possono più giocare sul conto di gioco della piattaforma su cui hanno effettuato la richiesta di autoesclusione, ma possono comunque aprire nuovi conti di gioco su altri casinò online certificati ADM.

Coloro i quali hanno invece richiesto di effettuare l’autoesclusione trasversale, sono impossibilitati ad aprire un conto di gioco su qualsiasi piattaforma, e possono richiedere la revoca esclusion a di tale misura soltanto dopo un determinato periodo di tempo.

Infatti, l’autoesclusione può essere temporanea o permanente. Nel primo caso il giocatore può decidere di autoescludersi per giorni, settimane o qualche mese, e una volta terminato tale periodo di tempo sarà riabilitato automaticamente dalle varie piattaforme ADM di slot online soldi veri. L’autoesclusione permanente, invece, risulta più complessa poiché è a tempo indeterminato, e bisogna attendere un periodo di sei mesi prima di poter richiedere la revoca di tale misura.

Come bisogna comportarsi dopo aver richiesto la revoca dell’autoesclusione?

Per evitare di incorrere in situazioni piuttosto spiacevoli, i giocatori che si sono autoesclusi per un lungo periodo di tempo e che hanno deciso di richiedere la revoca di tale misura, devono procedere gradualmente e senza perdere il controllo.

Il gioco è soltanto un divertimento e bisogna agire subito nel caso in cui si manifestassero i sintomi tipici della dipendenza patologica, in quanto in questo modo si può evitare di peggiorare le cose. Il gioco responsabile e consapevole è fondamentale nel settore dell’intrattenimento digitale, e soltanto in questo modo tutti gli appassionati saranno in grado di vivere un’esperienza di gioco memorabile.

Foto di Лечение наркомании da Pixabay

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

error: Condividi, non copiare!