Cucina

Olio di oliva biologico italiano

L’Italia è uno dei principali produttori al mondo di olio di oliva e si distingue anche nella produzione di olio di oliva biologico di eccellenza. Quando un olio si può definire biologico?

Come sempre cerco di rendere chiare le informazioni sugli alimenti ai consumatori, perché possano fare acquisti più consapevoli. L’olio, del resto, è uno dei prodotti più utilizzati e amati dagli italiani, i quali lo consumano quotidianamente sia a crudo che nella preparazione di ricette e alimenti cotti. Le olive autoctone usate per produrre questo tipo di condimento devono provenire interamente da agricoltura biologica certificata.

La composizione dell’olio di oliva biologico, infatti, è la stessa dell’olio di oliva tradizionale, ma la principale differenza sta nei metodi di coltivazione che rispettano l’ambiente. Anche nel frantoio non si possono aggiungere sostanze che alterino le caratteristiche organolettiche del prodotto. Il risultato è indubbiamente un alimento più genuino, sano e privo di sostanze chimiche e nocive per l’organismo.

Proprietà e benefici dell’olio di oliva biologico

Gli studiosi, i medici e i nutrizionisti hanno rilevato da tempo che un consumo moderato di questo tipo di olio ha numerosi benefici per l’organismo dell’uomo, come ad esempio:

  • un effetto antiossidante,
  • il miglioramento del funzionamento del sistema circolatorio,
  • una naturale regolazione del colesterolo.

Il sapore è leggermente amarognolo, fruttato e talvolta piccante. Se invece vi siete sempre chiesti cosa si intende per olio spremuto a freddo o estratto a freddo, non perdete la spiegazione nel mio articolo su CandyValentino.it.

Leggi anche Olio extravergine oliva, la degustazione

Come si produce l’olio di oliva biologico

La raccolta delle olive, spesso effettuata a mano, avviene tra i mesi di ottobre e novembre, quando comincia a cambiare il loro colore da verde a nero. Una volta trasportate nel frantoio, si effettua una lavorazione scrupolosa che prevede:

  • uno stoccaggio di durata breve;
  • una molitura all’interno di frantoio a molazze o a macine per mantenere la temperatura dell’olio bassa;
  • la gramolatura a freddo per dividere l’olio dall’acqua;
  • l’estrazione del liquido dalla pasta oleosa.

La durata di conservazione dell’olio biologico è molto lunga. Nell’episodio de Il Gusto con Candy Valentino, scoprite tanti altri dettagli sui diversi oli extravergini di oliva e le loro proprietà.

Ascolta Scopriamo la definizione di olio di oliva biologico

Candy Valentino

Dopo una lunga esperienza iniziata nel 2005 come addetto stampa e giornalista, in particolar modo come critico teatrale e musicale per quotidiani, riviste digitali e magazine online, inizia l’attività di blogger nel 2017 con CandyValentino.it. Mentre partecipa a press tour, blogger tour e viaggia in autonomia, racconta nei suoi articoli, video e post su Instagram (@candy_valentino) le regioni d’Italia e le loro due eccellenze, riconosciute in tutto il mondo: l’enogastronomia e la moda.

Un pensiero su “Olio di oliva biologico italiano

Cosa ne pensi?

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: