Scompriamo i Lavori Possibili

Lavori Possibili si occupa di inserimento lavorativo, mantenimento del posto di lavoro, strumenti, metodi, tecnologie per i disabili all’interno del mondo del lavoro.

Sappiamo bene la difficoltà per i nostri figli e cari disabili la difficoltà di trovare un inserimento nel mondo del lavoro che possa dare soddisfazione e autostima. Sul sito lavoripossibili.it potete trovare diverse opportunità che sono state individuate per mantenere il posto di lavoro, imparare ad utilizzare nuove tecnologie e nuovi strumenti per rendere l’inserimento nella realtà aziendale più efficace.

Il lavoro come sancisce la nostra costituzione è il fondamento della nostra società per cui la realizzazione personale lavorativa deve essere necessariamente garantita a tutti. I progetto di Lavori Possibili si propongono essenzialmente di dare delle chiavi di lettura differenti al binomio disabilità e lavoro. Utilizzando le risorse del territorio ed alcune aziende private che sentono l’importanza della multifattorialità di intelligenze e capacità, Lavori Possibili ha tessuto una rete di stage e progetti lavorativi  molto interessanti.

Oltre allo sviluppo delle risorse umane, Lavori Possibili vuole implementare il tema del Disability Management permettendo cioè la formazione di una sezione di Management (ancora effettivamente senza normative) che si occupa della formazione e dello sviluppo di questa importante materia di integrazione

Tra i tanti progetti avviati trovo molto interessante quello per i ciechi e gli ipovedenti che potete trovare sul sito uiciechi.it. In questo progetto vengono utilizzate le migliori tecnologie tiflologiche che permettono un miglioramento delle situazioni lavorative delle persone ipovedenti.

Le relazioni finali dei progetti avviati fanno sperare in un’importante ascesa di questi progetti che devono essere sposati dalle istituzioni in primis

Vi invito anche a leggere la Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità che sancisce che educazione e lavoro sono due ambiti cui la Convenzione stessa fa riferimento invitando a un impegno preciso istituzioni e società civile.

Partner di questo progetto sono:
https://www.uiciechi.it
http://www.afolmet.it
http://cgm.coop
https://www.anmil.it
https://www.cesvip.lombardia.it
https://www.consorziocsel.it
https://asphi.it
https://www.ialnazionale.com

Ascolta il podcast Disabilità e Benessere il giovedì alle 21 su WebRadio SenzaBarcode o da google podcast, spreaker, apple podcast e spotify.

Foto di Jess Foami da Pixabay

Emanuela Fatilli

Emanuela Fatilli nata a Busto Arsizio dove tutt'ora vive, nel 1973 é sposata e madre di due figli Giovanni e Giacomo. Lavora presso l'ospedale di Magenta dal 1996 in qualità di Tecnico di Radiologia. Ha pubblicato il suo primo libro, " La casa infestata che non c'era l'albergo aperto", nell'ottobre del 2018 per la casa editrice milanese "Excogita ". Da settembre 2019 collabora con la WebRadio SenzaBarcode come speaker e autore per il programma Disabilità e Benessere.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: