Zanzara tigre: campagna di prevenzione 2016 al naturale

Campidoglio. Lotta alla zanzara tigre: campagna di prevenzione 2016, incontri informativi nella Sala Consiglio Dipartimento Tutela Ambientale.

Il 17 e il 23 Giugno 2016 si svolgeranno degli incontri informativi, organizzati dall’Ufficio Specie Problematiche, per il controllo della diffusione dell’Aedes albopictus, meglio conosciuta come zanzara tigre. Nella Sala Consiglio del Dipartimento Tutela Ambientale, Circonvallazione Ostiense 191 (II piano), dalle 9.30 alle 12.30. Nel corso degli incontri sarà distribuito gratuitamente alla cittadinanza un prodotto larvicida biologico a base di Bacillus Thuringiensis, nella formulazione in compresse, per il trattamento dei tombini presenti nelle aree condominiali, e un repellente naturale a base di olio di neem (RPO3 Human Care), che ha mostrato un’ottima azione antipuntura nei confronti delle zanzare, nel corso di 2-3 ore dall’applicazione; entrambi i prodotti sono privi di tossicità nell’uomo e negli animali.

Sarà disponibile anche, del materiale divulgativo sul controllo della proliferazione della fastidiosa zanzara tigre, per rendere maggiormente consapevole la cittadinanza, del suo ruolo importante nella lotta a questa specie. Le aree private sono infatti responsabili del 70% dell’infestazione (si veda Ordinanza del Commissario Straordinario n. 80 del 14 Aprile del 2016 che prescrive i comportamenti corretti a tutela della salute pubblica e per prevenire l’insorgenza di malattie infettive potenzialmente trasmissibili all’uomo attraverso la puntura di insetti).

L’Amministrazione Capitolina effettuerà i trattamenti larvicidi, da giugno a novembre, con un prodotto biologico innovativo, dotato di una notevole efficacia sulle larve della zanzara tigre, nei tombini presenti in tutto il territorio di Roma Capitale, nei cimiteri urbani e suburbani, in scuole, impianti sportivi comunali, centri anziani, sedi municipali e canili comunali.

Sheyla Bobba

Classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. A febbraio 2021 compilo questa biografia. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: