Cronaca

Vaccini, “Si stanzino risorse certe per il nuovo Piano vaccinale nazionale”

Marco Magheri (direttore HappyAgeing), Vaccini: “Si stanzino risorse certe per il nuovo Piano vaccinale nazionale”

Riceviamo e pubblichiamo

“La decisione della Conferenza Stato-Regioni di rinviare la trattazione della bozza del nuovo Piano nazionale di prevenzione vaccinale ci preoccupa. I Presidenti regionali hanno evidenziato che per finanziare il nuovo Piano sarebbero necessari 300 milioni di euro in più rispetto alla versione attualmente in vigore. Noi siamo convinti che serva una strategia vaccinale per ottimizzare gli investimenti di salute. Ci appelliamo quindi a tutti i decisori istituzionali per sbloccare la situazione, eventualmente anche affinché in Parlamento vengano contemplate risorse ad hoc nella Legge di stabilità. I vaccini sono un potente strumento di prevenzione per tutelare la salute delle cittadine e dei cittadini più fragili: bambini, anziani e cronici in primis. Ogni anno, ad esempio, secondo i più recenti dati ISTAT, si contano quasi 10.000 decessi a causa delle complicanze dell’influenza o per le polmoniti. In larga parte anziani”, così Marco Magheri, direttore di HappyAgeing-Alleanza per l’invecchiamento attivo, commenta l’eliminazione dall’ordine del giorno della conferenza Stato-Regioni di oggi della bozza del nuovo Piano nazionale di prevenzione vaccinale.

Proprio in questi giorni HappyAgeing ha lanciato “Vacci, vacci, vacci a vaccinarti” una campagna di comunicazione sociale nazionale per ricordare agli anziani l’importanza delle vaccinazioni. Iniziativa a cui stanno partecipando attivamente tutti i partner dell’Alleanza: la Società Italiana di Igiene, la Società Italiana di Geriatria e Gerontologia, la Società Italiana di Medicina Fisica e Riabilitativa, i sindacati FNP CISL, SPI CGIL e UIL Pensionati, la Federazione Anziani e Pensionati ACLI e Federsanità ANCI.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

error: Condividi, non copiare!