Carceri: Radicali italiani in mobilitazione davanti alle Corti d’Appello

Carceri/ Giustizia: Sabato 25 gennaio, mobilitazione dei Radicali italiani presso le Corti d’Appello di tutta Italia per l’inaugurazione dell’anno giudiziario.

Associazioni radicali, dirigenti e militanti radicali presenzieranno pressoché in tutta Italia alle inaugurazioni dell’Anno Giudiziario che si terrà presso tutte le Corti d’Appello. Lo faranno sia partecipando alle cerimonie ufficiali con loro interventi, sia fuori con sit-in in cui esporranno striscioni e manifesti sull’Amnistia.

L’obiettivo della campagna – che vede da anni in prima fila il leader Marco Pannella con i suoi prolungati scioperi della fame e della sete – è quello dell’”Amnistia per la Repubblica” per la fuoriuscita del nostro Stato dalla condizione indiscutibile e indiscussa di flagranza criminale per la sua reiterata, ultradecennale violazione di diritti umani fondamentali sanciti dalla Costituzione italiana e tutelati dalla Convenzione Europea sui diritti umani relativi al divieto di tortura e trattamenti inumani e degradanti e all’irragionevole durata dei processi (art. 3 e art. 6).

La mobilitazione nazionale è in attuazione sia della Mozione approvata dal Congresso di Chianciano di Radicali italiani tenutosi a Novembre 2013, sia di quella approvata nello scorso fine settimana dal Comitato Nazionale.

Le manifestazioni e gli interventi sono previste presso le Corti d’Appello di Torino, Milano, Brescia, Trieste, Venezia, Bologna, Genova, Firenze, Perugia, Roma, L’Aquila, Napoli, Salerno, Bari, Lecce, Potenza, Reggio Calabria, Catania, Palermo e Cagliari

Marika Massara

Nata e cresciuta in provincia di Milano, emigrata in Calabria, adottata da Roma, non posso che definirmi italiana. Amo la mia Calabria, il mare d'inverno e il Rock. Da sempre attenta alla politica (più che ai politici), non posso che definirmi assolutamente di sinistra. Segni particolari: Milanista sfegatata.

Un pensiero riguardo “Carceri: Radicali italiani in mobilitazione davanti alle Corti d’Appello

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: