Riforma elettorale: Cangemi (NCD): “si torni a preferenze”

Cangemi, Nuovo Centro Destra, chiede che la nuova riforma elettorale contempli le preferenze, garantendo ai cittadini la piena rappresentanza.

La partita che si sta giocando sulla riforma elettorale è importante per il futuro dell’intera nazione. Una occasione che non può andare sprecata, anzi: si tratta di una opportunità fondamentale per ridare al parlamento un volto più umano e rappresentativo. Per questo motivo auspico che si archivi l’ipotesi delle liste, brevi o meno che siano, e si torni alle preferenze, la cui validità è ampiamente certificata dalle consultazioni comunali e regionali».

E’ quanto dichiara il consigliere Ncd della Regione Lazio, Giuseppe Emanuele Cangemi.

Soltanto con questo sistema infatti la politica potrà riavvicinarsi ai territori e ai cittadini, che diventeranno primi attori nella scelta della loro classe dirigente. Una classe dirigente che sarà, in questo modo, assolutamente rappresentativa del volere popolare. Non vorrei – conclude – che le tante voci preoccupate che si stanno levando contro le preferenze siano di coloro che, con questo sistema, rischierebbero di perdere poltrona e occupazione. La politica, però, deve essere fatta in piena rappresentanza dai cittadini.

 

Roma 21 gennaio 2014

Marika Massara

Nata e cresciuta in provincia di Milano, emigrata in Calabria, adottata da Roma, non posso che definirmi italiana. Amo la mia Calabria, il mare d'inverno e il Rock. Da sempre attenta alla politica (più che ai politici), non posso che definirmi assolutamente di sinistra. Segni particolari: Milanista sfegatata.

Un pensiero riguardo “Riforma elettorale: Cangemi (NCD): “si torni a preferenze”

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: