Le Chiacchiere! Tipico dolce di Carnevale va bene anche a Natale!

L’inverno, fa venir voglia di convivio! Serate davanti al camino con cioccolate calde fumanti e dolci sfiziosi. Le chiacchiere sono una preparazione tipicamente carnevalesca ma io le adoro anche per Natale! Ecco la ricetta proposta da SenzaBarcode.

Le Chiacchiere! Tipico dolce di Carnevale va bene anche a Natale!Il Carnevale è una festa non solo coloratissima e caratterizzata da costumi e travestimenti, ma anche da dolci buonissimi; tutti sappiamo che il dolce carnevalesco per eccellenza sono le chiacchiere, che sono talmente buone che va bene prepararle in qualsiasi periodo dell’anno.

È un dolce estremamente semplice da preparare che grazie ai suoi ingredienti genuini riesce a far profumare tutta la casa; il profumo e la croccantezza delicata delle chiacchiere attirano anche i bambini che spesso amano accompagnare questo dolce al sanguinaccio di cioccolato.

Questi ottimi dolci fritti hanno una antica tradizione risalente a dei dolci fritti tipici della cucina romana, cucinati con il lardo di maiale proprio per il periodo di Carnevale;  questi venivano preparati in grandi quantità poiché dovevano durare per tutto il periodo della Quaresima.

Vediamo nel dettaglio come preparare le nostre Chiacchiere:

Ingredienti per 80 Chiacchiere

50 g di burro

1 bustina di vanillina

3 uova intere ed 1 tuorlo

1 pizzico di sale

60 g di zucchero

Una presa di liquore per dolci

1 bustina di lievito in polvere

500 g di farina

1 Lt di olio di semi di arachide per friggere

Zucchero vanigliato per guarnire

 Preparazione

Setacciate la farina e ponetela a fontana su un piano da lavoro insieme al lievito. Al centro mettete le uova con lo zucchero, sale, vanillina e burro ed iniziate a lavorare. Unitevi il liquore e continuando a lavorare iniziate ad incorporare man mano la farina fino a raggiungere la consistenza di un panetto morbido.

Avvolgete quest’ultimo nella pellicola e fatelo riposare in un luogo fresco per circa 30 minuti, dopodiché suddividete il panetto in più parti e con l’aiuto di un mattarello stendete delle sfoglie di pasta abbastanza sottili e da queste ricavate delle striscioline della grandezza che preferite.

Queste saranno le vostre Chiacchiere che andranno fritte in abbondante olio bollente e che appena saranno ben dorate dovranno essere messe a sgocciolare su della carta assorbente.

Quando l’olio in eccesso sarà stato eliminato, allora potrete mettere le vostre chiacchiere sul vassoio da portata e una volta raffreddate, potranno essere spolverizzate con lo zucchero vanigliato e servite.

Sheyla Bobba

Classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. A febbraio 2021 compilo questa biografia. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: