Cronaca

Concordia: De Lillo (PdL) “Bene giro, ora portare Concordia a Civitavecchia”

Concordia. Comunicato stampa del Gruppo PdL della Regione Lazio, ricevuto il 5 novembre 2013.  Dichiarazioni il consigliere Pdl della Regione Lazio, Fabio De Lillo

PDL

«Ogni iniziativa volta ad assicurare lo smantellamento della Costa Concordia presso il porto di Civitavecchia è da salutare positivamente e il sostegno che arriva dal senatore Giro è pienamente condiviso. Civitavecchia è una realtà infrastrutturale di primario rilievo nel mar Tirreno, viene utilizzata regolarmente da questo genere di navi e, quindi, è rispondente ai requisiti necessari all’accoglienza e smaltimento del relitto consentendo, peraltro, notevoli risparmi e contenimento dei costi rispetto ad altri porti».

 E’ quanto dichiara il consigliere Pdl della Regione Lazio, Fabio De Lillo.

 «Piombino – spiega – unico altro porto vicino al luogo del naufragio, per accogliere il relitto dovrebbe essere oggetto di interventi di adeguamento per 160 milioni di euro, cifre che in un momento di spending review devono essere preservate in ogni modo. Il consiglio regionale si è già chiaramente espresso in questo senso, votando una mozione che mi ha visto primo firmatario, e ha impegnato il presidente Zingaretti a porre in essere ogni intervento necessario a garantire che la Concordia arrivi in banchina a Civitavecchia».

 «Questo non solo al fine di creare posti di lavoro in un settore imprenditoriale altamente qualificato come quello della cantieristica navale, ma anche e soprattutto – conclude De Lillo – per assicurare quegli innegabili risparmi che deriverebbero dalla demolizione in un porto già attrezzato per questo genere di grandi interventi»

Sheyla Bobba

Classe 1978. Appassionata di comunicazione e informazione fin da bambina. Non ha ancora 10 anni quando chiede una macchina da scrivere come regalo per il sogno di fare la giornalista. A 17 anni incontra un banchetto del Partito Radicale con militanti impegnati nella raccolta firme per l’abolizione dell’Ordine dei Giornalisti e decide che avrebbe fatto comunicazione e informazione, ma senza tesserino. Diventa Blogger e, dopo un po’ d’inchiostro e font, prende vita il magazine online SenzaBarcode.it Qualche tempo dopo voleva una voce e ha creato l’omonima WebRadio. Con SBS Comunicazione e SBS edizioni si occupa di promozione editoriale e pubblicazione. Antipatica per vocazione. Innamorata di suo marito. Uno dei complimenti che preferisce è “sei tutta tuo padre”.

Cosa ne pensi?

error: Condividi, non copiare!