Truffe in aumento. Nasce Consumerismo

Con Luigi Gabriele Presidente di Consumerismo conosciamo la prima lobby indipendente di consumatori.

Perché in Italia il termine lobby viene colto come una espressione negativa? Ce lo spiega il Luigi Gabriele, Presidente della neonata associazione per e di consumatori, Consumerismo che recentemente ha fatto il suo ingresso tra le opzioni rivolte ai cittadini.

Disservizi, bollette pazze, attivazione servizi non richiesti ma anche l’uso improprio di dati dei consumatori. Consumerismo ha come Mission la modifica totale del modello di rappresentanza dei consumatori nella struttura della no profit. “L’idea alla base è creare un ecosistema in grado di accrescere la qualità delle filiere produttive, disintermediare, creare valore, rafforzare il ruolo dei consumatori e proteggerle ex-ante, ma soprattutto dar vita ad una lobby forte rappresentativa è indipendente”. È quanto dichiara Luigi Gabriele ospite di Disputandum per WebRadio SenzaBarcode.

Boom di truffe sul web anche durante l’emergenza Covid-19

Più 400% rispetto al periodo pre Coronavirus, è questo il bilancio delle denunce dei consumatori. Per questo Consumerismo ha presentato un esposto ad AGCOM, Antitrust e Consob ed ha avviato una task force anti truffe. A tal proposito segnalo l’articolo di Giulia Quaranta Provenzano rispetto all’IVASS – Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni – che ha recentemente segnalato ben tre siti che proponevano Assicurazioni rivelatesi successivamente fasulle. L’Associazione segnala anche il rapido diffondersi di nuove truffe telefoniche e web dove vengono proposti investimenti in azioni, Borsa o Forex da Broker non accreditati.

È sempre bene prestare massima attenzione anche a email con la richiesta di credenziali e password per la modifica dei servizi home banking, in realtà si tratta di tentativi di furto della vostra identità.

Sheyla Bobba

Classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. A febbraio 2021 compilo questa biografia. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: