Ripartire veloci contro la sfiducia

Ripartire veloci “contro la sfiducia e contro il rischio che non si percepisca un futuro possibile”. 2000 cantieri e 2 miliardi d’investimento.

Presentato oggi dal Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, il piano per ripartire velocemente. Dalla viabilità alla difesa del suolo e ritorna anche il tema della ricostruzione post sisma. 400 milioni di euro destinati a 619 scuole in tutta la provincia e nel calderone dei provvedimenti anche teatri impianti sportivi agricoltura e Ater Green.

Più di 200 milioni di euro e opere di urbanizzazione primaria e secondaria. 248 interventi, per un totale di 140 mln di euro, destinati alla difesa del suolo, risorse idriche, consorzi di bonifica e trattamento rifiuti. 170 sono gli interventi da farsi entro 12 mesi per più 44 milioni di euro totali che si recuperano tra fondi europei e altre misure riguardanti agricoltura e parchi. 276 saranno i cantieri aperti in edilizia sanitaria e riguarderanno, tra gli altri, l’ospedale Sant’Andrea per la riqualificazione e l’ampliamento del Santa Maria Goretti di Latina. Questi entro la fine del 2021.

Prevista la riqualificazione dell’ex ospedale Forlanini e del Santa Maria della Pietà. Il WeGil di Trastevere, L’hub culturale della regione Lazio vedrà i locali adeguati e riqualificati per il Film Studio di Trastevere oltre all’Archivio Flamini un grande immobile di proprietà regionale alla Garbatella. In tutto 26 cantieri aperti sul patrimonio regionale su cui saranno investiti quasi 50 milioni di euro.

Significativo passo in avanti nel funzionamento amministrativo

2 miliardi di euro sono “un’opportunità messa in campo dal Governo col decreto rilancio sull’efficientemente energetico…” spiega Zingaretti. Una riqualificazione Green di tutto il patrimonio Ater.

Con vigore ritrovato il Presidente Zingaretti illustra il piano snocciolando numeri e progetti “è arrivato il tempo non solo di combattere il virus, ma di combattere contro la sfiducia e contro il rischio che non si percepisca un futuro possibile al nostro paese“. Rischio quanto mai possibile dato che ancora si registrano persone che non hanno percepito la cassa integrazione, bonus e incentivi, anche regionali, promessi in altri momenti.

Nella registrazione di WebRadio SenzaBarcode l’intera conferenza.

Sheyla Bobba

Classe 1978. Un giorno ha pensato che SenzaBarcode era il nome giusto per definirsi, poi ha fondato il sito. Qualche tempo dopo voleva una voce, e ha fondato la WebRadio. Antipatica per vocazione. Innamorata di suo marito. Uno dei complimenti che preferisce è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: