Politica

Lavoro, “strage continua ma governo taglia sicurezza”

Dichiarazione di Stefano Fassina, deputato LeU: “rimettere quanto sottratto alla sicurezza sul lavoro”

Anche oggi un’altra vittima di lavoro, un altro operaio. Oggi a Genova. Arrivano le frasi di rito. Anche da chi è al governo. È indecente. Il Ministro del Lavoro Di Maio ha festeggiato, a dicembre scorso, la riduzione dei contributi INAIL.

Si è dimenticato di raccontare che, per compensare le mancate entrate, ha tagliato 200 milioni di euro l’anno alla formazione per la sicurezza sul lavoro e alle premialità per le imprese più attente alla sicurezza sul lavoro. Il Governo deve tacere di fronte alle morti e agli incidenti di lavoro. Prima di tornare alle parole di circostanza, deve almeno rimettere quanto ha sottratto alla sicurezza sul lavoro.

Sheyla Bobba

Classe 1978. Appassionata di comunicazione e informazione fin da bambina. Non ha ancora 10 anni quando chiede una macchina da scrivere come regalo per il sogno di fare la giornalista. A 17 anni incontra un banchetto del Partito Radicale con militanti impegnati nella raccolta firme per l’abolizione dell’Ordine dei Giornalisti e decide che avrebbe fatto comunicazione e informazione, ma senza tesserino. Diventa Blogger e, dopo un po’ d’inchiostro e font, prende vita il magazine online SenzaBarcode.it Qualche tempo dopo voleva una voce e ha creato l’omonima WebRadio. Con SBS Comunicazione e SBS edizioni si occupa di promozione editoriale e pubblicazione. Antipatica per vocazione. Innamorata di suo marito. Uno dei complimenti che preferisce è “sei tutta tuo padre”.

Cosa ne pensi?

error: Condividi, non copiare!