L’anello dei Faitoren, il fantasy al femminile

Giunti editore presenta ai lettori italiani L’anello dei Faitoren di Emily Croy Barker.

Un fantasy che definire al femminile è riduttivo, in realtà emozionerà ogni lettore coinvolgendolo fino all’ultima pagina. Il classico libro da leggere tutto di un fiato.

La protagonista, Nora, dottoranda in lettere, si rende conto che la propria vita sta andando per il verso sbagliato. La sua tesi è ferma e la sua relatrice, Naomi, gli fa chiaramente capire che per ottenere una cattedra in letteratura ed affermarsi in quel mondo non può farcela con la sola competenza, è un mondo competitivo e per affrontarlo ancora non dimostra le capacità necessarie. Il fidanzato di Nora, intanto, ha deciso di lasciarla mentre lei è convinta che la cosa importante che avrebbe dovuto dirgli di persona era chiedergli la mano. Ovvero, aveva deciso di sposarsi, ma con un’altra.

Nora si allontana vagando per i boschi, la sua passione, quella del suo ex fidanzato Adam, era leggere vecchie lapidi del XIX secolo. Avevano trascorso un’estate chini a copiare i versi degli epitaffi vittoriani per poi citarli in uno dei suoi articoli, ma questa volta Nora s’imbatte in un epitaffio decisamente diverso ed originale, un’iscrizione misteriosa. Poche frasi ripetute e Nora si trova a sua insaputa nel regno dei Faitoren.

L’autrice de L’anello dei Faitoren, Emily Croy Barker, si distingue fin da subito per la capacità narrativa che la traduzione italiana conserva donando al lettore italiano un romanzo fantasy davvero originale dove tutti gli ingredienti sono abilmente inseriti nel contesto. La lotta tra il bene ed il male, gli incantesimi, l’innamoramento, la mondanità, la ricchezza e la bellezza. Un romanzo che inserisce elementi cari ai lettori de La Storia Infinita, Harry Potter e Alice nel paese delle meraviglie. Qualcosa di veramente nuovo ed appassionante che non può mancare nella libreria degli amanti del genere, e non solo.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: