Animalisti VS Ministro Galletti: mozione di sfiducia

Associazioni Animalisti unite: Caporale, presidente associazione Animalisti Italiani Onlus: “siamo stanchi di farci prendere in giro dal Ministro Galletti”

Comunicato stampa congiunto di: Associazione animalisti italiani onlus, Lav, Associazione Irriducibili toscani liberazione animale, Oipa, Collettivo antispecista Latina, Associazione diritti animali Pomezia, Grider, Lac, Animals Asia, City rangers Italia, Enpa, Alfa, Animal mundi, Leal, Gatti liberi Ostia, Associazione dei Castelli Romani, associazione x 4 zampe, Micifelici&Co.

 A una settimana dalla morte dell’orsa Daniza e a 48 ore dalla Manifestazione nazionale di lunedì 15 settembre davanti alla sede del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con successivo incontro tra una delegazione di animalisti e il Capo di Gabinetto del Dicastero e la Direzione Protezione Natura, il Ministro Gian Luca Galletti continua a trincerarsi dietro un colpevole silenzio di fronte alle numerose richieste.

Prima fra tutte, urgentissima e indifferibile, la messa in sicurezza dei due cuccioli rimasti senza madre, la cui tutela deve essere posta sotto il controllo del Corpo Forestale dello Stato e del Ministero dell’Ambiente. Il Ministro deve intervenire immediatamente per togliere le competenze alla provincia di Trento, responsabile della morte di Daniza e di una gestione vergognosa. Inoltre il ministro deve subito pretendere che venga eliminata la definizione di orso dannoso. L’Italia rischia di perdere milioni di euro di fondi europei per la tutela degli orsi!

l’Associazione Animalisti Italiani Onlus e tutte le altre associazioni animaliste presenti alla manifestazione di lunedì, Lav, Associazione Irriducibili toscani liberazione animale, Oipa, Collettivo antispecista Latina, Associazione diritti animali Pomezia, Grider, Lac, Animals Asia, City rangers Italia, Enpa, Alfa, Animal mundi, Leal, Gatti liberi Ostia, Associazione dei Castelli Romani, associazione x 4 zampe, Micifelici&Co, interpretano questo silenzio come un’ammissione di incapacità o, peggio ancora, una mancanza di volontà di porre rimedio a un episodio che sta ridicolizzando l’Italia davanti al mondo intero e promettono ulteriori iniziative per rivendicare con determinazione giustizia per Daniza.

“Siamo stanchi di farci prendere in giro dalle chiacchiere di chi continua a vendere fumo agli italiani” – dichiara Walter Caporale, Presidente dell’Associazione Animalisti Italiani Onlus, presente all’incontro in Ministero – “La morte di Daniza è una vicenda gravissima che rappresenta un danno di immagine enorme per il nostro Paese. Al più presto invieremo una lettera a tutti i partiti presenti in Parlamento esortandoli a proporre una mozione di sfiducia nei confronti del Ministro Gian Luca Galletti che si è dimostrato inadatto a gestire la situazione”.

Le altre richieste presentate dalla delegazione animalista al Ministero dell’Ambiente riguardano l’apertura di un’indagine accurata, con rigorosi controlli sull’autopsia, in merito alla morte di Daniza; un’inchiesta rigorosa dietro gli interessi economici nella costruzione di impianti sciistici nelle zone in cui vivono gli orsi del Trentino; la verifica scrupolosa delle presunte aggressioni dell’orso sull’uomo, dato che non esistono documentazioni, referti medici o fotografie, che dimostrino episodi di questo tipo avvenuti in quei luoghi.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: