Cronaca

Riforma del divorzio. Stallo al Senato? Chiarimenti con la LID

La riforma del divorzio ha incontrato molte difficoltà negli anni, Dopo l’approvazione alla Camera ora è al Senato. Stasera il punto della situazione con la LID

Si parla già di boicottaggio, stallo, impasse, addirittura qualcuno tira fuori maledizioni e stelle avverse. Il dato di fatto è che al Senato si sta procedendo con le funzioni di rito dopo che il testo, approvato alla Camera, è arrivato Palazzo Madama con l’etichetta riforma del divorzio.

SenzaBarcode è nato, due anni fa, proprio sui fatti che portarono la discussione ad essere insabbiata e nascosta dall’agenda della Camera. Ora abbiamo seguito l’iter con l’Onorevole Alfonso Bonafede quando a Montecitorio ha invitato la LID – Lega Italiana Divorzio breve – alle audizioni per presentare proposte ed emendamenti. Diego Sabatinelli ha relazionato alla commissione Giustizia e ha consegnato degli emendamenti elaborati con Alessandro Gerardi. I due, Segretario e Tesoriere della LID, condurranno stasera come di consueto la trasmissione su Radio Radicale alle 22 circa. In diretta per 60 minuti cercheranno di far luce su quello che pare il primo grande stallo.

Ospiti telefonici saranno: la senatrice Maria Elisabetta Alberti Casellati, membro della Commissione Giustizia e relatrice del testo per la riforma del divorzio al Senato – Forza Italia-Il Popolo della Libertà – con la quale si farà il punto della situazione. Rosanna Filippin – Partito Democratico – e Ciro Falanga – Forza Italia-Il Popolo della Libertà – sono stati ospiti della trasmissione della LID parlando di riforma del divorzio, anche la settimana scorsa – articolo e scheda audio – ma parteciperanno nuovamente per confrontarsi su alcuni punti.

A due giorni dalla frase più che shoccante di Don Tarcisio Vicario, “Se uccidere è “un peccato occasionale”, convivere o essere sposati solo civilmente è molto peggio, “un’infedeltà continuativa”  e ha pure puntualizzato “”Chi contrae un matrimonio civile vive in una infedeltà continuativa”. E “non si tratta di un peccato occasionale”, come “per esempio un omicidio” Quindi avanti con gli omicidi e stop ai matrimoni civili . sul divorzio non credo riesca ad esprimersi: troppo orrore.

L’appuntamento è per questa sera, sulle frequenze di Radio Radicale, dalle 22

Sheyla Bobba

Classe 1978. Appassionata di comunicazione e informazione fin da bambina. Non ha ancora 10 anni quando chiede una macchina da scrivere come regalo per il sogno di fare la giornalista. A 17 anni incontra un banchetto del Partito Radicale con militanti impegnati nella raccolta firme per l’abolizione dell’Ordine dei Giornalisti e decide che avrebbe fatto comunicazione e informazione, ma senza tesserino. Diventa Blogger e, dopo un po’ d’inchiostro e font, prende vita il magazine online SenzaBarcode.it Qualche tempo dopo voleva una voce e ha creato l’omonima WebRadio. Con SBS Comunicazione e SBS edizioni si occupa di promozione editoriale e pubblicazione. Antipatica per vocazione. Innamorata di suo marito. Uno dei complimenti che preferisce è “sei tutta tuo padre”.

Cosa ne pensi?

error: Condividi, non copiare!