M5S Lazio: esposto presso la Corte dei Conti su doppi stipendi

I consiglieri del M5S Lazio hanno presentato un esposto al Procuratore Regionale per il Lazio presso la Corte dei Conti riguardo la nota questione dei multipli emolumenti ricevuti dal Vice Segretario Generale Alessandro Sterpa.

600_regione_lazio

A marzo 2013 il Segretario Generale Andrea Tardiola conferiva ad Alessandro Sterpa l’incarico di dirigente responsabile“Rapporti con gli Enti locali, le regioni, lo Stato, l’Unione europea” riconoscendogli  un trattamento economico di €.122.2300 per anno, un mese dopo lo stesso segretario lo nominava dirigente responsabile dell’ “Ufficio legislativo” con un compenso  integrativo annuo, contrario alla legge, di €.17.700.

A seguito della segnalazione dell’irregolarità da parte del M5S Lazio, il segretario generale comunicava che l’ultimo incarico sarebbe stato svolto a titolo gratuito ma a luglio conferiva al Dott. Alessandro Sterpa le funzioni vicarie di Segretario generale riconoscendo un compenso semestrale lordo pari a €8.850, esattamente la metà di quello annullato. La dinamica ed i documenti allegati all’esposto evidenziano la grave responsabilità dell’amministrazione che, se da una parte ammette addirittura di aver corrisposto compensi non dovuti, dall’altra sostituisce contestualmente il trattamento economico revocato con un altro di pari importo ma calcolato su base semestrale, con l’evidente intento di voler continuare ad erogare il compenso contestato eludendo la legge in materia e sperperando denaro pubblico.

Scarica e visualizza l’esposto

Sheyla Bobba

Classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. A febbraio 2021 compilo questa biografia. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: