Arte e Cultura

SBS Edizioni: il successo al SalTo23

Salone internazionale del Libro di Torino: palcoscenico di momenti emozionanti e appassionanti anche per gli autori SBS Edizioni.

SBS Edizioni è una casa editrice giovane e dinamica che si distingue per la sua attenzione e dedizione nella promozione dei talenti emergenti. Con una visione unica nel mondo dell’editoria, SBS Edizioni si impegna a scoprire e valorizzare i nuovi autori, offrendo loro l’opportunità di far brillare le proprie opere. SBS Edizioni ha una selezione rigorosa e attenta nel trovare autori che abbiano qualcosa di unico da offrire. La casa editrice accoglie e valuta con attenzione le proposte dei nuovi autori, cercando voci fresche e originali.

Questo processo di selezione garantisce che solo le opere più promettenti e di qualità raggiungano i lettori. SBS Edizioni si impegna a supportare gli autori selezionati, lavorando a stretto contatto con loro per affinare le loro opere e garantire che raggiungano il loro pieno potenziale.

Al Salone Internazionale del Libro, conclusosi il 22 maggio registrando il record di presenze con 215 mila visitatori, 10 libri targati SBS Edizioni hanno animato lo stand del CNA Editoria

Erano presenti: Margherita Bonfilio con l’ultima silloge poetica, La stanza dei segreti; libro d’esordio per Claudia Patrizi, Come un girasole. La candidata al premio Strega Poesia Chiara Domeniconi con Mani in extasy; Claudio Chiavari e il racconto della sua Francigena in Per i sogni non ci sono segreti. Consuelo Pinna, dalla Sardegna, con Amor fati; Dario Pasquali, penna matura che si districa tra il giallo, il crime e testi di profondamente introspettivi con La casa in riva al male. Con i suoi fantastici illustratori è arrivata Fiorella Mandaglio con Camillina Formichina, la favola sull’amicizia e la gentilezza. Marco Paoli, teatrante e autore, con La guerra secondo Barnaba. Non presente allo stand CNA Editoria, che ha ospitato SBS Edizioni, Andrea Giostra, ma in esposizione con Curtigghia di Sicilia e siciliani.

Anche la titolare di SBS Edizioni, Sheyla Bobba, era al Salone internazionale del Libro presentando pure il suo ultimo libro Le InAmabili

Il Salone Internazionale del Libro di Torino è uno degli eventi più attesi dell’anno per gli amanti della lettura. Questa edizione, la XXXV, ha offerto un’atmosfera vibrante, ricca di energia e di emozione. La fiera è stata un trampolino di lancio per nuovi talenti e una vetrina per autori di successo, editori, case editrici e tutto il comparto della filiera. Ogni stand offriva un’esperienza unica, invitando i visitatori a immergersi nel mondo delle parole e a scoprire nuovi libri e autori.

Sono state ben 215mila le presenze, 62mila solo nella giornata di sabato 20 maggio quando il maltempo ha flagellato una parte d’Italia. La direzione di Nicola Lagioia si chiude quindi con un successo straordinario lasciando ad Annalena Benini una pesante eredità.

La nuova direttrice, seconda donna in trentacinque anni di SalTo, la prima fu Giulia Cogoli per un breve periodo nel 2015, era presente alla conferenza stampa di chiusura del 22 maggio. Un momento molto emozionante che si è trasformato in un lungo abbraccio a Nicola Lagioia e un simbolico passaggio di testimone tra abbracci e sorrisi.

“Partecipare con SBS Edizioni al Salone internazionale del libro è stato entusiasmante”

Commenta Sheyla Bobba. “Eravamo parte del tutto, di questa immensa macchina che è l’editoria in Italia. Si respirava cultura, ma anche passione, progettualità, speranze, intraprendenza e ovviamente tanti sogni. Un bagaglio importante per me e il Gruppo SBS Edizioni & Comunicazioni che, da luglio, sarà impegnato in altre sfide”.

Per conoscere i nuovi progetti di SBS e partecipare alle nuove iniziative di promozione scrivere a sbscomunicazione@gmail.com o visitare il sito www.sbsedizioni.it.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

error: Condividi, non copiare!