Polizia Locale, operazioni anti-abusivismo commerciale

Oltre 17mila articoli e più di 300 chili di alimenti sequestrati durante operazione anti-abusivismo commerciale. Scovato veicolo utilizzato come deposito di merce contraffatta.

Potenziato il piano di controlli – anti-abusivismo commerciale – da parte della Polizia Locale per contrastare i fenomeni irregolari legati all’abusivismo commerciale, con una vigilanza mirata nelle località di maggiore interesse commerciale e turistico della Capitale. Le verifiche hanno portato, solo nelle ultime settimane, al sequestro di oltre 17mila articoli venduti illegalmente.

Colosseo, Trastevere,  piazza di Spagna, Fontana di Trevi e le altre principali vie e piazze del Centro Storico sono tra le aree dove si è concentrato il maggior numero di interventi da parte deI personale del I Gruppo Centro “ex Trevi”. 

L’attività di controllo è stata estesa anche in altri quartieri della Capitale

in zona Aurelia le pattuglie del GSSU (Gruppo Sicurezza Sociale Urbana)  hanno posto sotto sequestro un veicolo, usato come deposito di prodotti contraffatti. Insospettiti dal comportamento di un uomo, che si aggirava intorno ad un’auto in sosta, gli agenti si sono avvicinati per un controllo. Alla vista degli operanti , l’abusivo si è dato alla fuga, lasciando l’auto aperta con dentro un grande quantitativo di borse, giacconi, scarpe e accessori  vari di abbigliamento,  con marchi falsi di note aziende della moda.

Ulteriori accertamenti hanno riguardato anche il quartiere Garbatella: qui gli agenti del VIII Gruppo “Tintoretto” hanno eseguito una serie di accertamenti presso le attività commerciali di zona, procedendo al sequestro di oltre 300 chili di prodotti alimentari, perlopiù frutta e verdura, per mancata osservanza delle regole sulla corretta esposizione della merce sul suolo pubblico.

Gli alimenti sono stati devoluti  ad un’associazione impegnata in iniziative di solidarietà e promozione sociale.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: