Rosa Luxemburg e Martin Luther King, ricordo a Viterbo

Ricorrendo il centenario della morte di Rosa Luxemburg (Berlino, 15 gennaio 1919) e il novantesimo anniversario della nascita di Martin Luther King (Atlanta il 15 gennaio 1929)

Si è tenuta a Viterbo la mattina di martedì 15 gennaio 2019 presso il “Centro di ricerca per la pace e i diritti umani” una commemorazione delle due illustri figure dell’impegno per la pace, la democrazia e la giustizia sociale, la dignità e l’eguaglianza di diritti di tutti gli esseri umani, la solidarietà e la liberazione dell’umanità da ogni oppressione e da ogni violenza. Nel corso della commemorazione sono state lette e commentate alcune pagine dalle opere e dalle raccolte di scritti, discorsi e lettere di Rosa Luxemburg e di Martin Luther King.

Rosa Luxemburg

Rosa Luxemburg, 1871-1919, è una delle più limpide e luminose figure del movimento dei lavoratori e dell’impegno contro la guerra e contro l’autoritarismo. Assassinata, il suo cadavere fu gettato in un canale e ritrovato solo mesi dopo. Ci sono due epitaffi per lei scritti da Bertolt Brecht, che suonano cosi’: Epitaffio (1919): “Ora è sparita anche la Rosa rossa, / non si sa dov’e’ sepolta. / Siccome ai poveri ha detto la verita’ / i ricchi l’hanno spedita nell’aldila’”. Epitaffio per Rosa Luxemburg (1948): “Qui giace sepolta / Rosa Luxemburg / Un’ebrea polacca / Che combattè in difesa dei lavoratori tedeschi, / Uccisa / Dagli oppressori tedeschi. Oppressi, / Seppellite la vostra discordia”.

Opere di Rosa Luxemburg

segnaliamo almeno due fondamentali raccolte di scritti in italiano: Scritti scelti, Einaudi, Torino 1975, 1976; Scritti politici, Editori Riuniti, Roma 1967, 1976 (con una ampia, fondamentale introduzione di Lelio Basso).

Tra le opere su Rosa Luxemburg: Lelio Basso (a cura di), Per conoscere Rosa Luxemburg, Mondadori, Milano 1977. Paul Froelich, Rosa Luxemburg, Rizzoli, Milano 1987. P. J. Nettl, Rosa Luxemburg, Il Saggiatore, Milano 1970. Daniel Guerin, Rosa Luxemburg e la spontaneità rivoluzionaria, Mursia, Milano 1974. AA. VV., Rosa Luxemburg e lo sviluppo del pensiero marxista, Mazzotta, Milano 1977.

Martin Luther King

Martin Luther King, nato ad Atlanta in Georgia nel 1929, laureatosi all’Università di Boston nel 1954 con una tesi sul teologo Paul Tillich, lo stesso anno si stabilisce, come pastore battista, a Montgomery nell’Alabama. Dal 1955 (è il primo dicembre quando Rosa Parks da’ inizio alla lotta contro la segregazione sui mezzi di trasporto) guida la lotta nonviolenta contro la discriminazione razziale, intervenendo in varie parti degli Usa. Premio Nobel per la pace nel 1964, più volte oggetto di attentati e repressione, muore assassinato nel 1968.

Opere di Martin Luther King

tra i testi più noti: La forza di amare, Sei, Torino 1967, 1994 (edizione italiana curata da Ernesto Balducci). Lettera dal carcere di Birmingham – Pellegrinaggio alla nonviolenza, Movimento Nonviolento, Verona 1993. L'”altro” Martin Luther King, Claudiana, Torino 1993 (antologia a cura di Paolo Naso). “I have a dream”, Mondadori, Milano 2001. Il sogno della nonviolenza. Pensieri, Feltrinelli, Milano 2006. cfr. anche: Marcia verso la liberta’, Ando’, Palermo 1968; Lettera dal carcere, La Locusta, Vicenza 1968; Il fronte della coscienza, Sei, Torino 1968. Perche’ non possiamo aspettare, Ando’, Palermo 1970, poi Piano B, Prato 2016. Dove stiamo andando, verso il caos o la comunita’?, Sei, Torino 1970. Presso la University of California Press e’ in via di pubblicazione l’intera raccolta degli scritti di Martin Luther King, a cura di Clayborne Carson (che lavora alla Stanford University).

Sono usciti sinora sei volumi (di quattordici previsti)

1. Called to Serve (January 1929 – June 1951). 2. Rediscovering Precious Values (July 1951 – November 1955). 3. Birth of a New Age (December 1955 – December 1956). 4. Symbol of the Movement (January 1957 – December 1958); 5. Threshold of a New Decade (January 1959 – December 1960). 6. Advocate of the Social Gospel (September 1948 – March 1963).

Ulteriori informazioni nel sito

Tra le opere su Martin Luther King: Lerone Bennett, Martin Luter King. L’uomo di Atlanta, Claudiana, Torino 1969, 1998, Nuova iniziativa editoriale, Roma 2008. Gabriella Lavina, Serpente e colomba. La ricerca religiosa di Martin Luther King, Edizioni Citta’ del Sole, Napoli 1994. Arnulf Zitelmann, Non mi piegherete. Vita di Martin Luther King, Feltrinelli, Milano 1996; Sandra Cavallucci, Martin Luther King, Mondadori, Milano 2004. Paolo Naso (a cura di), Il sogno e la storia. Il pensiero e l’attualita’ di Martin Luther King (1929-1968), Claudiana, Torino 2008. cfr. anche Paolo Naso, Come una citta’ sulla collina. La tradizione puritana e il movimento per i diritti civili negli Usa, Claudiana, Torino 2008.

Esistono vari altri testi in italiano

(ad esempio Hubert Gerbeau, Martin Luther King, Cittadella, Assisi 1973), ma quelli a nostra conoscenza sono perlopiu’ di non particolare interesse. Una introduzione sintetica e’ in “Azione nonviolenta” dell’aprile 1998 (alle pp. 3-9), con una bibliografia essenziale, e in “Azione nonviolenta” del marzo-aprile 2018 (un fascicolo monografico con molti utili contributi).

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: