Promozione turistica, dal Campidoglio aree temporanee

Dal commissario Tronca emanata oggi l’ordinanza che individua le aree temporaneamente idonee alle attività di promozione turistica

Il Commissario Straordinario di Roma Capitale, Francesco Paolo Tronca, ha emanato oggi l’Ordinanza con la quale si ottempera alla disposizione del Consiglio di Stato di procedere all’individuazione di non più di sette aree dove consentire le attività vietate nelle Ordinanze n. 24 del 25 novembre 2015 e n. 33 del 5 dicembre 2015. Le Ordinanze disponevano, infatti, il divieto di svolgere le attività di intermediazione e promozione turistica, per le quali si era reso necessario l’intervento di interdizione, dato l’incremento del fenomeno che insisteva soprattutto nelle aree di particolare interesse storico, paesaggistico, architettonico e culturale della Città, al fine di assicurare le condizioni di decoro e sicurezza, la conservazione e l’integrità dei monumenti e delle aree circostanti.

Il Corpo di Polizia Locale – in attesa del pronunciamento nel merito da parte del Tar Lazio sul ricorso presentato da alcune società di promozione turistica e in ottemperanza al dispositivo del Consiglio di Stato – ha, dunque, individuato le aree temporaneamente idonee per lo svolgimento delle attività di promozione di prodotti e servizi turistici, ritenute compatibili sia con la tutela del patrimonio artistico, archeologico, storico, paesaggistico, sia con l’ordinato svolgimento dei flussi turistici, sia per motivi di sicurezza stradale nonché per consentire efficaci controlli di Polizia.

Le aree pubbliche dove sarà consentita l’attività di intermediazione e promozione di prodotti e servizi turistici sono di seguito indicate:

· Piazza del Popolo; 
· Via del Corso, da Piazza del Popolo a Via Montecatini; 
· le vie e le piazze ricomprese nel perimetro tra Viale Aventino, Via del Circo Massimo, Via dell’Ara Massima di Ercole, Via dei Cerchi, Piazza di Porta Capena;
· Via Stazione Vaticana;
· le vie e le piazze ricomprese nel perimetro tra Via Porta Cavalleggeri, Via del Crocifisso, Via Innocenzo III, Via Stazione S. Pietro, Via delle Fornaci; 
· le vie e le piazze ricomprese nel perimetro tra Via Crescenzio, Via Pomponio Leto, Via Porcari, Via Vitelleschi, Via Sforza Pallavicini.

L’Ordinanza dispone, inoltre, che gli operatori di promozione di prodotti e servizi turistici, al fine di consentire il corretto controllo da parte del Corpo di Polizia Locale, dovranno esibire e dichiarare, attraverso fratini e tesserini di riconoscimento, per quale impresa turistica svolgono la loro attività di intermediazione.

Per le violazioni accertate all’esterno delle aree sopra indicate si applicano le sanzioni  amministrative pecuniarie previste per legge.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: