Casale di San Nicola: vinca l’accoglienza e la solidarietà

Casale di San Nicola, dichiarazione congiunta di Michela Ottavi, Assessore alle Politiche Sociali, e Alessandro Pica, Consigliere del Municipio Roma XV.

“Ci uniamo alle forze democratiche che in questi giorni si stanno mobilitando nel chiedere al Prefetto Gabrielli il ritiro del provvedimento di chiusura del Centro per rifugiati politici di Casale di San Nicola.

Dopo lo spettacolo indecoroso dato nel luglio scorso dai militanti dell’estrema destra e da alcuni cittadini con un blocco stradale durato per mesi, sedie lanciate, cassonetti incendiati, lancio di pietre contro le forze dell’ordine e i ragazzi, 14 feriti tra gli agenti, 2 arresti e 15 persone identificate, sono trascorsi mesi in cui l’accoglienza degna di un paese civile ha avuto la meglio sulle paure e i pregiudizi grazie alla rete che si è creata tra la Cooperativa Isola Verde e i suoi operatori, le Istituzioni di prossimità, i cittadini, le associazioni, i comitati.

Delle splendide amicizie sono nate con ragazzi italiani con cui sono stati promossi momenti di incontro con musica, ballo, partite di calcio. Iniziative simili si sono tenute con il coinvolgimento dei centri anziani, mentre la collaborazione con i comitati di quartiere ha permesso la realizzazione di corsi d’italiano e ha coinvolto i ragazzi in iniziative di decoro urbano mirate al miglioramento del territorio in cui tutti viviamo.

Un percorso di promozione e inclusione sociale affiancato a un importante progetto di supporto psicologico per chi è sopravvissuto a guerre, torture e a viaggi inumani e estenuanti.

Siamo preoccupati per le ripercussioni che la chiusura del Centro avrebbe sulla vita dei ragazzi: non possiamo interrompere questo percorso per evitare ulteriori disagi a chi ha già sofferto troppo; non dobbiamo interrompere questo percorso perché sarebbe una capitolazione delle Istituzioni di fronte a posizioni razziste e violente e un segnale allarmante per la città.

L’accoglienza di persone fuggite dalla guerra non può essere messa in discussione da questioni di ordine pubblico generate da gruppi minoritari, che non rappresentano la Roma vera, aperta e solidale con chi ha più bisogno, perché possa essere incluso e non respinto per ragioni di razza, sesso, lingua, religione e opinioni politiche.”

Così in una nota congiunta Michela Ottavi, Assessore alle Politiche Sociali, e Alessandro Pica, Consigliere del Municipio Roma XV.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: