Ignazio Marino, vince su tutta la linea. Ritirate le dimissioni

Così è, e a lui aggrada. Ha fatto saltellare come matti tutti quanti. Noi lo davamo per scontato da giorni. Ignazio Marino ha ritirato le dimissioni.

Si fa sfiduciare o li obbliga alle dimissioni di massa, sarà “martire” e alle urne i cittadini di serie A lo voteranno. Avremo un Marino in maggioranza o all’opposizione? la vera domanda è questa!

Poche ore fa in conversazione con una conoscente spiegavo di come ritenevo inutile stare sotto al Campidoglio oggi pomeriggio. Che Marino ritirasse le dimissioni era scontato, quale occasione più ghiotta? Lui sarà il martire, l’onesto che combatte il male. Vuole la fascia per presentarsi il 5 novembre all’apertura del processo Mafia Capitale, se la terrà stretta. Il cattivo della favola ora non è tanto il gruppo di Fratelli d’Italia che per primo diede inizio al balletto scontrini, neppure il Movimento 5 Stelle che da giorni ha depositato la mozione di sfiducia, il lupo di questa storia è il Partitito Democratico, parenti serpenti vien da pensare!

Già pronte le dimissioni di tutti i consiglieri dem, sono 19 e non bastano. Ci vogliono la metà dei consiglieri più uno per far fermare la giostra e significa 25 teste da far rotolare. Quattro sono i moschettieri M5S, il gruppo maggiore, ne contano 2 Fdi, 2 Lista Marchini, Roberto Cantiani al PdL, Alemanno, Belviso sarebbero già un surplus!

Ma accadrà? Avranno lo stesso coraggio del panterone Marino?

Marino non patteggiava un posticino nell’alto dei cieli politici, lui voleva il piatto Roma e uscirne così com’è entrato, col colpo di scena, il botto e le piroette! Ha preteso di scegliere con quale arma essere annientato. Non mi suicido, toglietemi la vita guardandomi negli occhi! Se avesse fatto il sindaco così come ha ritirato le dimissioni ora parleremmo di altro, indubbiamente.

Si candiderà con la sua lista Civica? E’ probabile, come è immaginabile che concluda alle urne con un paio di eletti e così dallo scranno centrale passerà al laterale… Ma a destra o a sinistra? Inteso come maggioranza o opposizione?

Nel mentre confermo, il 2 novembre è festa, per tutti.

Ho deciso di ritirare le dimissioni presentate lo scorso 12 ottobre

Posted by Ignazio Marino on Giovedì 29 ottobre 2015

Sheyla Bobba

Classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. A febbraio 2021 compilo questa biografia. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: