A tutto teatro l’Estate Romana 2014 dal 2 al 4 agosto

Grandi nomi come Gigi Proietti, Moni Ovadia ed Emma Dante. Comicità d’autore al femminile, teatro civile e drammaturgia classica. E ancora, rappresentazioni su temi di impegno sociale e laboratori per ragazzi.

Nel primo weekend di agosto l’Estate Romana 2014 alza il sipario sui diversi palcoscenici del teatro e sui tanti generi che lo animano con un’offerta di spettacoli per tutti i gusti. Sabato 2 e domenica 3 agosto, con la consueta pausa del lunedì, proseguono le repliche dell’Avaro nella versione della compagnia La Plautina all’anfiteatro Quercia del Tasso. Domenica 3 agosto il regista e direttore artistico Gigi Proietti e il cast di Romeo e Giulietta saluteranno il pubblico con l’ultima replica del testo shakespeariano al Silvano Toti Globe Theatre. Il grande teatro arriva in periferia al Pigneto, grazie al Padiglione Ludwig Festival con Il registro dei peccati, di e con Moni Ovadia, (domenica 3 agosto) e il suo racconto su grandi personaggi del passato come Freud e Chagall, e con Ballarini, il terzo capitolo della Trilogia degli occhiali firmata da Emma Dante, lunedì 4.

L’ironia di Cinzia Leone arriva sul Palco Grande del Fontanonestate sabato 2 e domenica 3 con Mamma sei sempre nei miei pensieri, spostati!. Divertimento garantito, così come al Parco Collina della Pace sempre domenica 3 agosto, grazie allo sguardo dissacrante di Rosalia Porcaro. Il suo spettacolo Donne è un’ulteriore tappa del viaggio sulla condizione femminile che è il tema portante del festival Arcipelago Donna. Il giorno dopo, le risate lasceranno spazio alla memoria e alla riflessione con la pièce in anteprima nazionale Le ribelli, tratto dal libro di Nando dalla Chiesa. Al centro della narrazione sei donne e il loro coraggio nella lotta contro la mafia. Il festival offre infine un laboratorio teatrale gratuito per bambini dai 9 agli 11 anni e un laboratorio finalizzato alla messa in scena dello spettacolo del 6 agosto Dido&Aeneas: Before. Spazio al teatro anche al Gay Village sabato 2 agosto con Battuage, uno spettacolo incentrato sul fenomeno del sesso a pagamento, e a Convergenze Urbane. Il festival che si svolge al Pigneto offre due spettacoli: un omaggio a Pasolini con Cronache di una vita violenta (2 agosto) e Patrizio-Come quei divi di Hollywood che sono eterni (4 agosto), un monologo sulla malavita interpretato da Gianni Spezzano. Infine prosegue la rassegna I solisti del teatro con DonGiovanna sul tema dell’identità di genere (4 agosto).

Si spengono invece amplificatori e microfoni con i grandi festival musicali giunti ormai al traguardo. Sabato 2 agosto, ultimi appuntamenti per Rock in Roma con l’attesissimo live dei Franz Ferdinand e per Luglio Suona Bene con “La notte del caffè” che vede sullo stesso palco tre diversi progetti sulla musica del Mediterraneo. Le note della tradizione africana e dal Brasile chiuderanno invece il 2 e 3 agosto con due concerti la rassegna Habicura a villa Mercede Nel fine settimana continuano, infine, le repliche della Bohème alle Terme di Caracalla.

Al festival testaccino di Eutropia invece la musica si prende una pausa e lascia spazio alla settima arte con una rassegna dei migliori lungometraggi della stagione appena conclusa: prima pellicola in programma Gigolò per caso, sabato 2 agosto. Rassegna che si aggiunge al cartellone delle Arene di Roma, della Casa del Cinema, di “Aquila sotto le stelle” al Centro Culturale Elsa Morante, dell’Isola del Cinema e delle retrospettive legate alla mostra sul centenario dell’istituto Luce al Vittoriano. Ultima proiezione al Centro Culturale Gabriella Ferri che chiude la rassegna “Cinema e stelle” con il film Una vita tranquilla domenica 3 agosto.

Da lunedì 5 agosto va in ferie, ma per pochi giorni, la Casina di Raffaello che tornerà con il suo mix di divertimento e apprendimento il 25 agosto.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: