Arte e Cultura

Donne senza censura. Ispirato a tutto ciò che ha significato qualcosa

Donne senza censura, ironico e vero, su un paese che ci vuole solo a determinate condizioni. Al Fringe il 30, l’1 e il 2.

SenzaBarcode lo vedrà per voi e vi proporrà interviste esclusive

“D’ora in poi racconto… di eiaculazioni precoci. Culi grossi, culi mosci e culattoni! Racconto di donne grasse con la cellulite, di donne sfatte e insoddisfatte, di viagra, di amanti ridicoli, improbabili… storie piccanti con personaggi imbarazzanti…”

[youtube]https://youtu.be/k6ztNwM_Vuk[/youtube]

… un’artista si racconta in toni provocatori tra verità e menzogne… con ironia e un certo gusto per l’eccesso affronta, anche attraverso due alter-ego, il rapporto con l’altro sesso, con la libertà, il potere, di cui la figura ingombrante di Carmelo Bene rappresenta il passaggio decisivo per la scelta dell’autonomia.

vibrante, funambolico, fantasioso, liberatorio…umorismo e ironia..varietà di toni e ritmi…vitalità…

*/Franco Cordelli – Il Corriere della sera/*

…è teatro dell’essere, dell’esistenza femminile nella società. È arte con la A maiuscola
*/Vittorio Lussana – Periodico italiano magazine/*

…un teatro, per una sera tornato ad essere spazio di verità.
*/Simone Nebbia- Teatro e Critica /*

…Patrizia Schiavo con il suo Donne senza censura abbatte il muro del silenzio, delle ipocrisie e del perbenismo di una società che ci vuole solo a determinate condizioni.
*/Chiara di Pietro- Saltinaria/*

Fringe Festival di Villa Mercede – Via Tiburtina 113 (zona S. Lorenzo) –  Lunedì 30 Giugno ore 23:30 – Martedì 1 Luglio ore 22:00 – Mercoledì 2 Luglio ore 20:30

Sheyla Bobba

Classe 1978. Appassionata di comunicazione e informazione fin da bambina. Non ha ancora 10 anni quando chiede una macchina da scrivere come regalo per il sogno di fare la giornalista. A 17 anni incontra un banchetto del Partito Radicale con militanti impegnati nella raccolta firme per l’abolizione dell’Ordine dei Giornalisti e decide che avrebbe fatto comunicazione e informazione, ma senza tesserino. Diventa Blogger e, dopo un po’ d’inchiostro e font, prende vita il magazine online SenzaBarcode.it Qualche tempo dopo voleva una voce e ha creato l’omonima WebRadio. Con SBS Comunicazione e SBS edizioni si occupa di promozione editoriale e pubblicazione. Antipatica per vocazione. Innamorata di suo marito. Uno dei complimenti che preferisce è “sei tutta tuo padre”.

Cosa ne pensi?

error: Condividi, non copiare!