Quel pasticciaccio brutto del divorzio breve

Divorzio Breve, conteso tra Camera e Senato. Come sempre in Italia la situazione politica è grave ma non seria.

Come il più noto romanzo, intorno a questa vicenda che si svolge a partire dalla riforma dell’attuale divorzio all’italiana, troppe figure, troppe verità e qualche bugia si intrecciano in un caos organizzato. Non sapremo mai chi sarà, se ci sarà, un assassino del divorzio breve: sicuramente in tanti avranno fatto una pessima figura.

I presidenti di Camera e Senato, che nonostante siano passati mesi non sono riusciti ancora a sciogliere il nodo sulla competenza a discutere della riforma. I componenti delle commissioni giustizia, che dopo i proclami iniziali su una rapida discussione ed approvazione di un testo base, sono spariti -tranne poche eccezioni- quando la discussione si è arenata sui regolamenti parlamentari. La stampa che, tranne lodevoli eccezioni, pur se sollecitata non ha ritenuto di dare informazione su quello che sta accadendo. Eppure uno scontro di competenze tra Camera e Senato in questo periodo in cui si parla proprio di nuova legge elettorale e nuovi assetti istituzionali avrebbe dovuto fa gola.

A parole ognuno si ritiene pronto ad una rapida discussione ed approvazione, mentre le proposte di riforma rimangono ferme al palo in attesa di stabilire se la competenza a discuterne spetti alla Camera o al Senato. Non è mai successo che tutto questo zelo paralizzasse il più sonnolento dei parlamenti europei, eppure siamo a questo: nei primi sei mesi di questa legislatura meno del 20% di leggi approvate sono di iniziativa parlamentare (rapporto Openpolis). Oggi possiamo dire tranquillamente che siamo alla farsa ed al ridicolo: ancora una volta in Italia la situazione politica è grave ma non seria.

[youtube]https://youtu.be/bQmti6YnAiE[/youtube]

Ricordo che è possibile ed utile firmare la nostra petizione seguendo il box sotto.

Diego Sabatinelli

Dal ’95 letteralmente “batto le strade” di Roma per promuovere le iniziative nonviolente radicali, a partire dalla raccolta firme su 20 referendum che si svolge proprio quell’anno…

17 pensieri riguardo “Quel pasticciaccio brutto del divorzio breve

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: