Stamina, muore Aurora Pulvirenti malata di sla in lista d’attesa.

Metodo stamina: è morta Aurora Pulvirenti, malata di SLA in lista d’attesa. Sicilia Risvegli onlus e Movimento Vite Sospese al fianco dei pazienti e del professor Vannoni.

Il metodo stamina, inventato da Davide Vannoni, è un controverso trattamento medico proposto dalla Stamina Foundation di cui Vannoni è Presidente. Nonostante avesse dichiarato che il metodo stamina era stato brevettato, nei mesi scorsi è emerso che in realtà non è così. Il Presidente di Stamina Foundation aveva solo fatto domanda negli Stati Uniti e presso l’ufficio europeo dei brevetti. La prima richiesta è stata respinta, la seconda è stata ritirata. Sono in molti a denunciare il mancato rispetto delle regole fondamentali della ricerca scientifica (vedi precendenti articoli su SenzaBarcode). Il metodo stamina è attualmente privo di una validazione scientifica che ne attesti l’efficacia terapeutica.

Il parlamento ha approvato e finanziato nel maggio 2013 la sperimentazione tramite il decreto Balduzzi. A gennaio la commissione Igiene e sanità del Senato aveva aperto un’inchiesta per indagare quello che secondo Grazia De Biasi era stato un errore del Parlamento. Infatti i trattamenti sarebbero stati concessi e autorizzati con leggerezza e senza la necessaria informazione. Mentre le polemiche non si placano, i pazienti inseriti in lista d’attesa per essere curati col metodo stamina continuano a morire. L’11 marzo, tramite un comunicato diffuso sul suo profilo facebook, Davide Vannoni ha divulgato un appello.

Cari amici, al silenzio di questo ultimo periodo è in realtà seguita una grande attività per cercare di fronteggiare le aggressioni che lo stato di questo povero paese sta facendo su tutti i fronti. Dall’averci tolto lo statuto di onlus, al cercare di impedirci di operare nel laboratorio di Brescia. A queste azioni degne di un paese del terzo mondo che nega il diritto di cura a tutti i livelli, segue un silenzio assordante da parte dei media che dopo una campagna pagata contro Stamina lasciano lo spazio solo a una miserevole messa in scena della commissione sanità del senato dove si alternano i loschi figuri che hanno dato anima a questa vicenda e dove la cattaneo, balbettando parla di effetti collaterali insesistenti e la presidente de biasi si lascia prendere in giro da tutti quelli che parlano, illuminandosi e rilasciando dichiarazioni su menzogne che non si berrebbe neppure uno scolaretto svogliato.

Ieri è morta Aurora Pulvirenti, malata di SLA in lista d’attesa a Brescia. Pietro Crisafulli, presidente di Sicilia Risvegli onlus e vicepresidente del Movimento Vite Sospese ha dichiarato:

sono profondamente addolorato, sono straziato dal dolore. Oggi è morta Aurora Pulvirenti, la prima malata di Sla in Sicilia ad aver avuto l’autorizzazione da un giudice a curarsi con la metodologia del professor Davide Vannoni a Brescia. Me lo ha appena detto al telefono il fratello, l’avvocato Orazio Pulvirenti, che tanto si era battuto per vincere la causa ex articolo 700 e ottenere le cure per la povera Aurora. Ormai è una strage. Non passa giorno che non ci sia una persona che muore, e tutto nell’indifferenza generale. Aurora era in lista d’attesa da mesi, non l’hanno mai chiamata per somministrarle la cura Stamina, questa è una vergogna tutta italiana. Io e le associazioni di cui faccio parte ci stringiamo accanto ai familiari di Aurora, vi siamo vicini nel vostro dolore.

 

 

 

Cristina Di Pietro

Classe 1986. Laurea Magistrale in Lettere conseguita con il massimo della dignità. Citazione preferita: "se comprendere è impossibile conoscere è necessario" (P. Levi).

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: