Roma

Smart, a task force anti-slot della Polizia Locale

Contrasto al gioco d’azzardo, al via la task force anti-slot della Polizia Locale con sistema “Smart”: controlli più capillari e in tempo reale.

Un’attività di vigilanza, diretta e in tempo reale, degli apparecchi da gioco VLT (Video Lottery Terminal) presenti nella città: la Polizia Locale di Roma Capitale ha attivato in questi giorni, tramite una specifica task force, il nuovo sistema di controllo che, grazie ad un applicativo “Smart” realizzato dalla Sogei, permette agli agenti di verificare e sanzionare, da remoto, i gestori delle attività, dotati di apparecchi con vincita in denaro, che non rispettano gli orari previsti da apposita ordinanza sindacale. Un controllo diretto e a distanza che consente di accertare il collegamento alla rete delle macchine per l’abilitazione al gioco al di fuori delle fasce orarie consentite (dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 23 ).

Completati i corsi di formazione del personale e ultimate tutte le procedure di verifica del sistema, istituito nel corso del 2020, ma interrotto a causa dell’emergenza epidemiologica che ha portato alla chiusura delle attività, ora il Comando Generale ha potuto dare avvio alla nuova modalità di accertamento da remoto delle videolottery, permettendo così un controllo capillare sull’utilizzo degli apparecchi da parte delle sale da gioco presenti sul territorio. Da un primo monitoraggio eseguito dagli agenti con questo sistema “Smart” si è potuto rilevare che circa 200 attività su 237 poste sotto controllo non rispettano le regole.

A seguito di queste verifiche sono scattate anche le prime sanzioni, più di 40 al momento quelle già elevate. Oltre alla multa, pari ad un ammontare che va da 150 a 450 euro, è prevista, in caso di recidiva, la sospensione dell’attività.  

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

error: Condividi, non copiare!