Cavalieri del Turismo

Ripartenza del turismo, il Ministro Garavaglia fa il punto nel convegno dell’Associazione Internazionale dei Cavalieri del Turismo.

“Il Ministero del Turismo è una start up, con tutte le difficoltà del caso, ma sono ottimista di natura” così ha esordito Massimo Garavaglia, Ministro del Turismo, intervenendo al convegno organizzato dall’Associazione Internazionale dei Cavalieri del Turismo ‘Per l’Italia! 100 giorni dalla ripresa del Turismo: fatti, idee e progetti’ per fare il punto sulla situazione del turismo post Covid con i principali protagonisti del settore.

L’istituzione di un ministero dopo 30 anni di assenza implica rivedere equilibri consolidati in tanto tempo – ha argomentato il Ministro -. In questi primi 100 giorni e poco più di attività abbiamo innanzitutto eliminato la frammentazione orizzontale che c’era nell’essere divisi tra due dicasteri e abbiamo superato la frammentazione verticale di competenze che può determinarsi tra le regioni, tra le quali è fondamentale collaborazione leale, come è avvenuto con la banca dati delle strutture ricettive, che, bloccata per oltre 10 anni, ora diventa finalmente operativa. O come deve avvenire per la promozione del brand Italia. L’obiettivo del ministero – ha sottolineato Garavaglia – è far guadagnare quote di mercato all’Italia nel mondo e far aumentare la marginalità degli operatori.

L’Italia ha potenzialità da numero uno, ma a gennaio siamo i più cliccati al mondo e a dicembre non siamo i più visitati. Per questo bisogna migliorare, allargando in spazio e tempo l’offerta turistica, che deve coprire tutto il paese e e tutte le stagioni. Ciò si può ottenere con un’offerta digitale davvero pervasiva e garantendo la qualità per tutti i livelli di offerta economica, dall’hotel 5 stelle al campeggio, e per ogni fase dell’industria turistica. Proprio in questa direzione vanno le azioni messe in campo nel PNRR”.

Ha ribadito l’importanza di un “approccio coordinato a livello nazionale e internazionale” per una reale ripresa dell’attività Marina Lalli, Presidente di Federturismo

Cauto ottimismo ha espresso il Presidente dell’Enit Giorgio Palmucci: “Il turismo intercontinentale stenta ancora a ripartire, ma registriamo un’accelerazione delle partenze estive di prossimità. Stanno soffrendo particolarmente le città d’arte, confidiamo però in settembre e già nelle ultime settimane molti alberghi di molte  città hanno iniziato a riaprire. Un recentissimo sondaggio che abbiamo realizzato tra più di 3000 famiglie italiane rileva che il 35% ha già prenotato una vacanza al 94% in Italia; il 36% sta ancora decidendo dove prenotare; il 30% non potrà partire. Inoltre, se ancora le rotte intercontinentali sono pressoché ferme, sappiamo con certezza che c’è molto desiderio di venire nel nostro paese: l’Associazione americana dei tour operator ci ha scritto che la prima destinazione a cui pensano i turisti Usa è l’Italia e  sono in crescita esponenziale da ogni Paese del mondo le ricerche sui principali portali di viaggi in Italia”.

La necessità di fare ciascuno la propria parte per collaborare alla ripartenza del settore è stata sottolineata dal Presidente dell’Associazione Internazionale dei Cavalieri del Turismo, Pietro Piccinetti: “Dobbiamo, assieme, promuovere un turismo sostenibile e redditizio allo stesso tempo, che vada nella direzione della rigenerazione di città e territori e della promozione della grande bellezza italiana. Con la consapevolezza che la ripartenza vera del turismo è legata a doppio filo con quella del Paese”.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: