Arte e Cultura

Germogli al Teatro Trastevere

Non si smentisce. La rinascita, la voglia di tornare e l’arte sono espressi magnificamente nel progetto Germogli proposto dal Teatro Trastevere. Intervista a Marco Zordan.

Germogli. Esperimenti Teatrali, per artisti e spettatori. È la risposta del Teatro Trastevere a questi lunghi mesi con il sipario abbassato. Coinvolgendo tutti gli artisti alla riapertura e accompagnando gli spettatori nei meandri di uno spettacolo. Germogli di nuove opere, artisti e pubblico.

Tornare a teatro a maggio, quando teoricamente le stagioni sono chiuse prima della pausa estiva è quasi l’ulteriore beffa, ma Marco Zordan, il direttore artistico del Teatro Trastevere e tutto lo staff del Il Posto delle Idee di via Jacopa de’ Settesoli 3 non si è fermato. Hanno deciso quindi di offrire 50 ore di residenza creativa e 2 giorni di restituzione al pubblico non solo in forma di spettacolo, ma anche di semplice studio.

“…Faremo le cose in sicurezza, seguendo i protocolli e metteremo in agibilità la compagnia stessa per i giorni di repliche, a nostre spese. A sostegno del vostro progetto ci sarà un lavoro di promozione e comunicazione, e produrremo un video a camera fissa della restituzione pubblica.”

Se desiderate diventare una sorta di curatori dell’opera e vivere un’esperienza ricca di emozione e creatività, basterà comunicare la vostra adesione per il progetto Germogli al numero 3283546847 oppure via mail a selezione@teatrotrastevere. Inviate quindi il vostro progetto, la vostra idea e le proposte e presto sarete coinvolti come coltivatori.

Ci sono 39 posti per i Germogli, tanti quanti le sedute a disposizione nella platea del Teatro Trastevere, dai 99 naturali (causa restrizioni anti Covid-19).

Nessuna quota di partecipazione

Nulla da pagare a carico degli artisti, per chi verrà a vedere la restituzione un biglietto a cifra puramente simbolica.

“… Forse non sarà uno spettacolo perfettamente impacchettato, ma in questo momento crediamo che mostrare il PROCESSO sia più importante della performance finale in senso stretto. L’incasso delle serate andrà metà al teatro e metà alla compagnia.”

Vi lascio all’intervista a Marco Zordan e con lui ritorniamo sul Palcoscenico di WebRadio SenzaBarcode!

Ascolta Marco Zordan ci racconta i Germogli del Teatro Trastevere

Sheyla Bobba

Classe 1978. Appassionata di comunicazione e informazione fin da bambina. Non ha ancora 10 anni quando chiede una macchina da scrivere come regalo per il sogno di fare la giornalista. A 17 anni incontra un banchetto del Partito Radicale con militanti impegnati nella raccolta firme per l’abolizione dell’Ordine dei Giornalisti e decide che avrebbe fatto comunicazione e informazione, ma senza tesserino. Diventa Blogger e, dopo un po’ d’inchiostro e font, prende vita il magazine online SenzaBarcode.it Qualche tempo dopo voleva una voce e ha creato l’omonima WebRadio. Con SBS Comunicazione e SBS edizioni si occupa di promozione editoriale e pubblicazione. Antipatica per vocazione. Innamorata di suo marito. Uno dei complimenti che preferisce è “sei tutta tuo padre”.

Cosa ne pensi?

error: Condividi, non copiare!