Concertone del Primo Maggio a Roma, svelato il cast

Presentato il cast del Concertone del Primo Maggio a Roma, che abbraccia e promuove soprattutto la musica indipendente, molto vicina ai giovani.

Squadra che vince non si cambia dicono, e sembra che l’organizzazione del Concertone del Primo Maggio a Roma sia d’accordo. Il tradizionale evento di Piazza San Giovanni conferma infatti la formula del 2018, a partire dalla conduzione. “Sul palco del Primo Maggio sarebbe stato coerente portare un’ennesima novità. Ma d’accordo con tutto il gruppo abbiamo deciso che non potevamo fare a meno di Ambra e di Lodo.” Con queste parole il direttore di Rai3, Stefano Coletta, conferma alla conduzione Ambra Angiolini, attrice ed ex ragazza di Non è La Rai, e Lodo Guenzi, front man de Lo Stato Sociale. “Lo scorso anno questo appuntamento si è molto ringiovanito dal punto di vista dei target. Ambra e Lodo hanno portato fasce che non guardano la tv generalista a seguire otto ore di maratona. La media era dell’8%, superiore a quella della rete”, aggiunge Coletta.

Una conduzione fresca, giovane, in cui Lodo rappresenta la musica indipendente

Noto al grande pubblico grazie alla partecipazione al Festival di Sanremo con Una Vita In Vacanza, che ha ottenuto il secondo posto, Lodo Guenzi è un po’ il portabandiera della musica che sarà protagonista del Primo Maggio in Piazza San Giovanni. In coppia con Ambra riuscirà a garantire, come lo scorso anno, una conduzione dinamica e al passo con i tempi. “Ci hanno freezati e scongelati stamattina”, scherza l’attrice. “Mi sono divertito molto l’anno scorso e quando ti diverti a fare una cosa, vuoi rifarla.” È il commento di Lodo Guenzi. Un Primo Maggio che già dallo scorso anno, con la direzione artistica di Massimo Bonelli, ha dato un taglio netto con il passato.

Niente nomi storici come i Modena City Ramblers o la Bandabardò hanno lasciato il posto a voci decisamente più attuali

Un cambio di direzione deciso per il Primo Maggio, che nel 2019 osa ancora di più, come annunciato dallo slogan di questa edizione, “Un passo avanti”. “Il cast è stato realizzato in continuità con quello dello scorso anno”, spiega Bonelli. “È un momento molto positivo per la musica in Italia. Molti artisti ci hanno chiesto di esserci. È segno che abbiamo lavorato bene in questi ultimi anni. La scelta di virare sulla musica attuale evidentemente è stata giusta, ci ha premiato. È importante che il Primo Maggio faccia da traino alle nuove tendenze. Anche noi contribuiamo a raccontare il nuovo e a segnalare artisti nuovi che poi riescono ad avere un successo su scala nazionale”. Conclude il direttore artistico.

Questa la lista degli artisti che si esibiranno sul palco del Concertone del Primo Maggio

Achille Lauro, Anastasio, Bianco ft Colapesce, Canova, Carl Brave, Coma_Cose, Daniele Silvestri, Dutch Nazari, Eman, Eugenio In Via Di Gioia, Ex-Otago, Fast Animals And Slow Kids, Fulminacci, Gazzelle. Ghali, Ghemon, Izi, La Municipàl, La Rappresentante Di Lista, La Rua, Lemandorle, Manuel Agnelli ft Rodrigo D’Erasmo, Motta, Negrita, Noel Gallagher’s High Flying Birds, Omar Pedrini, Orchestraccia, Pinguini Tattici Nucleari, Rancore, Subsonica e The Zen Circus. Si aggiungono al Concertone alcuni vincitori di contest per artisti emergenti: I Tristi, Giulio Wilson e Margherita Zanin, Ylenia Lucisano, Ferdinando, Walter Celi e Punto.Exe. Questi ultimi nomi attendono ancora conferma ufficiale. Il Concertone del Primo Maggio sarà trasmesso da Rai3, RaiPlay e Rai Radio2 in diretta dalle 15 fino a mezzanotte.

Concertone 1 maggio 2019 – Ambra Angiolini e Lodo Guenzi

Una parte della conferenza stampa tenutasi presso la sede dell'ufficio stampa RAI in viale Mazzini, 14, a Roma.Ambra Angiolini ".. non ci sono state situazioni imbarazzanti con un pubblico lasciato libero di esprimersi, questo vuol dire che certe volte siamo più civili di come ci raccontano e anche questo è un bel segnale che mi porto dietro dallo scorso anno. Quello che leggiamo è, forse, anche frutto della fantasia di chi non sa più cosa scrivere, invece quello che si vive da lì sopra è un livello di solidarietà totale…

Pubblicato da SenzaBarcode su Mercoledì 24 aprile 2019

Giuseppina Gazzella

Classe 1984, marchigiana di nascita, cittadina del mondo per natura. Scrive e canta con la consapevolezza, la voglia e la pretesa di fare meglio ogni giorno, e di crescere sempre, perché sentirsi arrivati equivale all’essere morti.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: