Exco2019 la fiera dove si crea lavoro e business - SenzaBarcode

Exco2019 la fiera dove si crea lavoro e business

È l’Agenda 2030 a dare il via ad un modello di cambiamento con chiari obbiettivi di sviluppo sostenibile e, al centro della Fiera exco2019, sono stati posti punti fondamentali come la creazione di posti di lavoro e lo sviluppo.

Dal 15 al 17 maggio 30mila metri quadrati di esposizione del polo fieristico sulla portuense saranno dedicati all’esposizione di prodotti e servizi, spazi per incontri e dibattiti. L’evento è posto in calendario da un’idea di Fiera Roma, Diplomacy e Sustainaway. L’evento si basa su da tre parole chiave sostenibilità, buone pratiche e business. È rivolto alle aziende e buyer che operano nella ricerca scientifica, nelle innovazioni tecnologiche e nella formazione. Stefano Manservisi,  direttore generale del dipartimento della cooperazione internazionale e dello sviluppo della commissione europea, ricorda che “la nuova politica di sviluppo non si fonda solo sulla redistribuzione dei fondi pubblici, ma prevede l’interesse e il coinvolgimento di capitale privato sotto forma di investimento”.

Dello stesso avviso Giorgio Marrapodi, direttore generale per la cooperazione allo sviluppo della Farnesina, dove si è tenuta la conferenza di presentazione il 2 luglio scorso, e a proposito del settore privato ricordo che “il settore può offrire interessanti opportunità di sviluppo economico per le imprese interessate ad investire in contesti difficili seguendo un approccio inclusivo, articolato e sostenibile in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030″ .

Pietro Piccinetti amministratore unico, impegnato anima e corpo da 2 anni nel rilancio di Fiera Roma

ancora una volta ricorda che le fiere sono una eccellenza italiana, e ben il 50% dell’expo passa dai centri di esposizione. Oggi Fiera Roma non è solo una vetrina per grandi eventi, ma vanta oltre 10 fiere organizzate in autonomia, ideate e realizzate interamente.

Riguardo a exco2019  l’ingegnere dichiara “ la nostra parola chiave è creare lavoro, abbiamo fatto un’analisi a livello mondiale, non esiste una fiera così”.

Sarà infatti l’innovazione il filo conduttore, in un’area espositiva suddivisa tra edilizia e costruzioni, tecnologie di processo, sicurezza e conservazione degli alimenti, prevenzione delle catastrofi, educazione e formazione professionale ma anche, sostenibilità ambientale, commercio equo e solidale e molto altro – brochure del programma a fine articolo. Non mancheranno di B2B, workshop, conferenze e spazio alle no profit, alle organizzazioni volte al asociale ed alle istituzioni. Aree tematiche speciali rivolte al costruire lavoro, impiego e business.

L’ingresso a exco2019 sarà gratuito previa registrazione

Nei mesi di luglio e agosto, a Fiera Roma, si terranno congressi e concorsi, ma già da settembre ripartiranno le nuove fiere: Ecoc Conferenza europea sulla comunicazione optica, sarà la prima dopo la pausa estiva, subito dopo torna Blast, la manifestazione internazionale dell’innovazione tecnologica. Ricco il programma per i restanti mesi del 2018 che si concluderà  con Rome Museum Exhibition, manifestazione dedicata alla filiera museale internazionale.

Sheyla Bobba

Classe 1978. È presidente dell’associazione SenzaBarcode, direttore e blogger dell’omonimo sito che si occupa di informazione su Roma. È docente di Academy SenzaBarcode e si occupa di web writing e comunicazione.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: