In Italia sale la febbre per Trading online e investimenti sul web

Un binomio in forte crescita quello tra Italia e web; finalmente, verrebbe da dire.

Visto che al nostro paese ci è voluto un bel po’ di tempo per adeguarsi agli standard del resto d’Europa, e più in generale dei paesi dell’occidente, in materia di utilizzo del web.

Fino a qualche anno fa eravamo sul fondo della classifica dei paesi dell’Ue in riferimento all’uso delle tecnologie multimediali. Questo dipende in buona parte dal fatto che gli italiani sono un popolo per vocazione molto conservatore e, di conseguenza, particolarmente restio ai cambiamenti.

Ebbene, internet è stato il re di questi mutamenti; una rivoluzione in grado di stravolgere le vite degli utenti e che per questo in alcune realtà, quale quella nostrana, ci ha messo più tempo per attecchire. Ma la bella notizia è che finalmente qualcosa sta cambiando. I dati relativi all’uso del web nel nostro Paese sono in forte crescita. Soprattutto per quanto riguarda acquisti in rete e quindi e-commerce.

Un settore che vale 20 miliardi, secondo il report HiPay. E che porta l’Italia al quinto posto della classifica europea.

La spesa media per l’utente sarebbe di circa 952 euro l’anno, per il 60% tramite carta di credito. A dominare la domanda di servizi, soprattutto turismo, elettrodomestici e moda. Ma anche servizi di vario genere. Non soltanto acquisti materiali sui tanti e-commerce ormai presenti in rete; no. A salire la classifica in modo poderoso sono anche i giochi d’azzardo ad esempio, sempre più fruiti tramite la rete; e addirittura il settore degli investimenti. su quest’ultimo è bene aprire una piccola parentesi.

Quanto sopra detto in riferimento all’essere conservatori degli italiani, per il mondo degli investimenti vale cento volte di più. Fino a qualche anno fa anche soltanto immaginare di poter affidare i propri risparmi alla rete, sarebbe stata pura utopia. Oggi è realtà.

Anche in Italia sale la febbre per Trading online e investimenti sul web.

Un mondo dorato, a parte, che sta vivendo una crescita esponenziale un po’ a sorpresa, se vogliamo. Si parla di andare a investire i propri soldi tramite canali alternativi, quindi affidare i risparmi da investire ad un conto online. Sarà per il passaggio generazionale cui ormai stiamo assistendo, ma in Italia questo segmento del mercato è sempre più richiesto. Il tutto in un quadro generale che vede il nostro paese crescere a ritmi esasperati per quello che riguarda l’uso della rete; sempre secondo lo studio di sopra, degli oltre 60 milioni di cittadini italiani il 68% utilizza regolarmente Internet e tra questi, poco più di un terzo, il 34%, compra sul web regolarmente.

Dati in forte crescita se paragonati a qualche anno fa. Specchio di un cambiamento ormai ineluttabile, come testimoniano anche le dinamiche di cui sopra legate a settori, quali gli investimenti, che ormai fanno della rete il proprio terreno favorito.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: