Da grande voglio fare i Manga. Romics, la fiera del fumetto

Manga, fumetti, comics, anime… Il panorama di Romics, la fiera del fumetto più famosa in assoluto, non ha confini. Un mondo allegro e colorato con ottime prospettive e diverse eccellenze.

Romics ha aperto i battenti giovedì 6 aprile e si concluderà domenica 9. Tra i padiglioni della Fiera di Roma si alternano grandi mostre, spazi liberi dove disegnare. Un Concorso nazionale “I linguaggi dell’immaginario”, realizzato col Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca rivolto alle scuole di ogni e ordine e grado delle migliori produzioni creative su fumetto, illustrazione, animazione, games e visual arts. Il bellissimo fumetto realizzato dalla Regione Lazio il 8 marzo le le storie dei 10 finalisti del concorso delle scuole del Lazio.

Meeting, special guest, cinema, narrativa e i Romics d’oro. Divertimento e istruzioni, cultura e produttività insieme per parlare ai giovani. Ne è la dimostrazione la presenza del Ministro all’istruzione Valeria Fedeli il giorno del taglio del nastro e la conferenza stampa di ieri 7 aprile con l’assessore alla Cultura e Politiche Giovanili della Regione Lazio, Lidia Ravera con l’assessore allo Sviluppo economico e Attività produttive, Guido Fabiani.

Il catalogo 2017, i migliori 50

Eccellenze creative del fumetto e dell’illustrazione di Roma e Lazio sono contenute nel II volume prodotto per l’occasione dalla Regione che contiene “un pezzo prezioso della nostra Regione” scrive Nicola Zingaretti “sosteniamo il settore con iniziative specifiche e con un progetto di ampio respiro costruendo occasioni di promozione…”

Tante informazioni rivolte ai giovani che decidono di mettersi in gioco e cercano il partner giusto per i loro progetti e lo trovano Lazio Creativo, una piazza virtuale dove è possibile esporre le proprie idee e progetti, oltre che studiare e socializzare. Lazio Innovatore e Lazio Europa sono altri portali per creatività, imprese, startup e informazioni su bandi e programmi comunitari.

Master in narrazione e tecniche Manga

Anche la Scuola Comis è presente al Romics, tre anni di studio partendo dalla matita, inchiostro, colore, narrazione e un corso formativo internazionale. Diversi sbocchi lavorativi per chi ha lavorato duramente e con profitto. La possibilità di sviluppare la prima pubblicazione. Nel terzo anno si può scegliere anche l’indirizzo di specializzazione Manga. Il corso si divide in tecniche e narrazione Manga, da come si disegna, si colora e come si scrive.

Ovviamente al Romics non mancano costumi spettacolari, tanta simpatia e divertimento!

Sheyla Bobba

Classe 1978. È presidente dell’associazione SenzaBarcode, direttore e blogger dell’omonimo sito che si occupa di informazione su Roma. È docente di Academy SenzaBarcode e si occupa di web writing e comunicazione.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: