Società Regionali Lazio M5S: Zingaretti la smetta con poltrone e assenze

Società Regionali Lazio, il tema caldo alla Pisana; comunicati stampa del Movimento 5 Stelle

m5s lazio

Società Regionali Lazio Porrello: Zingaretti venga in aula e la smetta con incontinenza da comunicato stampa 

Devid Porrello, consigliere del M5S Lazio, ha dichiarato:

“Zingaretti la dovrebbe smettere di diffondere comunicati stampa farneticanti e venire qui in aula a partecipare la discussione. Questo atteggiamento deve cambiare, sia per lui che per i coreuti del PD che accompagnano ogni volta le incontinenti dichiarazioni del Presidente. La smetta con le illazioni e con le accuse perché non otterrà nessun risultato, il nostro giudizio sulla proposta di legge in discussione rimane immutato.”

Società Regionali Lazio Denicolò: Zingaretti la finisca con le poltrone e si assuma le proprie responsabilità

La capogruppo del M5S Lazio, Silvana Denicolò, ha dichiarato a margine della discussione in aula della proposta di legge sul riordino delle società regionali:

“leggo dalle agenzie di stampa che Zingaretti, di concerto con i suoi coreuti, continua ad aggrapparsi alla questione poltrone per delegittimare l’opposizione. Questa volta lo fa citando cifre che non sono mai state discusse e annunciando un futuro accorpamento. Forse è arrivato il momento di smetterla con cinguettii e comunicati privi di fondamento ed offensivi e di venire in aula. Noi non abbiamo poltrone da difendere e non ne vogliamo nessuna, vogliamo solo che la proposta di legge accolga i nostri suggerimenti senza esautorare il consiglio dalla sua fondamentale funzione di controllo. Non vogliamo che i cittadini debbano pagare i disastri fatti dai politici e dai loro cortigiani, le società in fallimento vanno chiuse, questo è il risparmio. Credo che l’acredine del Presidente Zingaretti sia dovuta al fatto che come al solito ha venduto la pelle dell’orso senza averlo cacciato, non può pensare che il consiglio dia l’approvazione a certe misure, solo perché lui ha già annunciato urbi et orbi. Il riordino delle società regionali è un obiettivo che condividiamo, ma dissentiamo dal metodo e dal comportamento di totale chiusura dimostrato dalla giunta in totale spregio della partecipazione e della trasparenza di cui tanto Zingaretti ha parlato durante la campagna elettorale.”

Sheyla Bobba

Classe 1978. Un giorno ha pensato che SenzaBarcode era il nome giusto per definirsi, poi ha fondato il sito. Qualche tempo dopo voleva una voce, e ha fondato la WebRadio. Antipatica per vocazione. Innamorata di suo marito. Uno dei complimenti che preferisce è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: