Società Regionali Simeone FI: Zingaretti e maggioranza strumentalizzano

Intervento del consigliere regionale di Forza Italia, Giuseppe Simeone, sulla discussione in consiglio regionale sul riordino delle Società Regionali Lazio e contro le accuse infondate da parte del presidente Zingaretti

regione

“Le dichiarazioni del presidente Zingaretti e di alcuni esponenti della maggioranza in consiglio regionale sono offensive. Sono giorni che stiamo lavorando su quella che vogliono chiamare proposta di legge ma che altro non è se non un foglio di tre articoli con il quale l’unico obiettivo è esautorare il consiglio dalle sue funzioni ed ottenere una delega in bianco per la giunta. La battaglia che stiamo portando avanti, nonostante i continui tentativi di strumentalizzarla a cui stiamo assistendo, è basata sull’esercizio del nostro ruolo di consiglieri regionali su una proposta di riordino finalizzata a rendere il consiglio un supino attuatore di decisioni assunte dalla giunta senza alcuna comunicazione, trasparenza e chiarezza sul metodo.

Vogliamo entrare nel merito. Vogliamo, ed abbiamo il diritto di farlo, conoscere come saranno redistribuiti i lavoratori di queste società, vogliamo conoscere quali saranno i miglioramenti in termini di efficienza, quale sia il piano dei costi del riordino, il ruolo che in ciascuna delle ipotesi avranno i soci privati delle società partecipate, gli aggravi che le operazioni comporterà per il bilancio regionale. Non accettiamo che il consiglio sia tagliato fuori da ogni decisione nel rispetto del mandato che abbiamo ricevuto dai cittadini, se Zingaretti vuole chiamarlo ostruzionismo per celare l’inconsistenza di questa proposta faccia pure, noi non ci fermiamo nel rispetto di un diritto sacrosanto che risiede nella rappresentanza”

Sheyla Bobba

Classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. A febbraio 2021 compilo questa biografia. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: