Il mondo del Kefir. Il probiotico che si spaccia per filosofia!

Informazioni e curiosità sul mondo del Kefir.

Qualche mese fa ho fatto una scoperta straordinaria grazie ad una mia amica conosciuta su Facebook, è stata lei a farmi entrare nel mondo del Kefir regalandomene un po’; la mia “spacciatrice” come si dice tra i kefiriani! Il kefir è un probiotico straordinario e del tutto naturale.

Ce ne sono di due tipi uno di acqua ed uno di latte, sono dei piccoli fermenti che lavorano alacremente per produrre delle bevande dal gusto fresco e molto nutrienti ma non solo, hanno proprietà eccellenti. Non mi voglio dilungare sulle origini, troppe informazioni contrastano tra di loro, chi parla di origini misteriose, chi ad un “esperimento” per la bella Cleopatra, chi ad un caso fortuito.

Di certo, parrebbe, provenire dal Caucaso è sempre stato considerato un alimento miracoloso specie nei tempi antichi in quanto curava varie malattie quali le enteriti e addirittura a volte la tubercolosi. Basta una semplice ricerca nel web per trovare  le meraviglie e la storia di questo semplice alimento. Vi voglio parlare dei molteplici usi ai quali si presta, soprattutto i fermenti per il latte che lo trasformano in yogurt.

Con la trasformazione data dai kefir al latte lo vedremo dividersi,  una parte trasformarsi in yogurt ed una parte siero ed è assolutamente uno spettacolo da vedere,occorrono circa 24/ 48 ore. Il siero, che sembrerebbe uno scarto, è invece  ricco di proprietà, anche  più  dello yogurt, ed è assai versatile e si adatta a diversi usi in cucina, per la bellezza e cura del corpo, per abbeverare le piante, per i nostri amici a 4 zampe, per fertilizzare il compost. Si può usare come maschera per il viso e per i capelli con ottimi risultati, ed in cucina al posto dell’acqua può essere usato per i sughi , per creare il lievito madre, per pastelle croccanti, oppure creare primo sale e ricotta , mentre lo yogurt si può arricchire con qualsiasi alimento dolce o salato per nutrienti colazioni o merende, si può utilizzare per creare dolci morbidi e dal sapore unico.

Oltre allo yogurt ci si può “creare” del formaggio spalmabile togliendo tutto il siero e personalizzarlo a piacere, insomma è da provare assolutamente per un pieno di salute e di energia .
I fermenti per l’acqua, invece, danno vita ad una bevanda con gli stessi nutrienti dello yogurt, ma leggermente alcolica, circa 4 gradi e dalle lassative se sono lasciati fermentare 24 ore e astringenti nel caso rimangano 48 ore. Si lasciano fermentare con acqua, zucchero, frutta secca! Una meravigliosa bevanda d’estate gustosa e fresca .

Da quando ho conosciuto questo mondo kefir non lo voglio più lasciare mi piace troppo e mi entusiasma! E’ divertente “coccolare” i miei fermenti che si riproducono velocemente. Invito tutti una volta nella vita a provarli ne rimarranno di sicuro entusiasti!

Il kefir non si compra, proprio non è nella “filosofia kefiriana“, ma ce lo si tramanda attraverso le “spacciatrici”. Scrivete qui nei commenti la vostra zona, cercheremo di accontentarvi, comunque vi segnalo questo gruppo, troverete di certo qualcuno disposto a condividere la produzione con voi!

Buon kefir a tutti!

Sheyla Bobba

Classe 1978. È presidente dell’associazione SenzaBarcode, direttore e blogger dell’omonimo sito che si occupa di informazione su Roma. È docente di Academy SenzaBarcode e si occupa di web writing e comunicazione.

Un pensiero riguardo “Il mondo del Kefir. Il probiotico che si spaccia per filosofia!

  • 21 Aprile 2014 in 20:37
    Permalink

    ciao a tutti, qualcuno ha grani di kefir di latte da regalarmi in zona milano o monza?
    contattatemi sul [email protected]
    grazie 1000!
    F

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: