Sopra di me di Leonardo Angelucci

Sopra di me è il nuovo singolo di Leonardo Angelucci, in radio e in digitale, con la distribuzione di Free Club Factory.

Scritto dallo stesso Angelucci, prodotto artisticamente da Giorgio Maria Condemi, masterizzato e mixato da Gianni Istroni, SOPRA DI ME è una ballad intima e coinvolgente, dedicata a un amore così intenso da investire tutto quello che abbiamo attorno, dalle strade trafficate, agli edifici, le loro parabole, per arrivare all’intero quartiere romano di Centocelle, dove la canzone è nata e dov’è ambientata. 

SOPRA DI ME porta con sé un sentimento puro e immagini malinconiche, che vanno ben oltre i confini geografici e si muovono lungo un solido tracciato elettroacustico e sognante. È una lettera aperta a chi abbiamo perduto, a chi ha lasciato troppe domande senza risposta, alle distanze e al loro significato. Le strofe, avvolgenti e a tratti ipnotiche, come i pensieri che ci travolgono quando siamo abitati dal dolore, lasciano spazio a un ritornello evocativo e liberatorio, votato al sing along.

“Il 7 ottobre esce il mio nuovo singolo SOPRA DI ME, un pezzo viscerale, una preghiera laica, un’invocazione metropolitana sopra i tetti di Roma”. Racconta così Leonardo Angelucci. “Una ballad elettroacustica scritta di getto in studio e ispirata dal quartiere di Centocelle, dove sta prendendo forma il mio secondo album. Il brano è stato prodotto e miscelato allo StraStudio di Centocelle da Giorgio Maria Condemi e Gianni Istroni. Qualche giorno più tardi uscirà un videoclip con Francesco Marioni, diretto da Valerio Desirò. Vecchie e nuove conoscenze si mescolano, in copertina del singolo torna uno scatto magistrale del maestro Matteo Casilli”. 

Biografia Leonardo Angelucci

Nato a Roma nel 1991, viene sedotto quasi subito dalle sei corde di una chitarra acustica. Crescendo coltiva i primi progetti: nel 2011 pubblica “Nightbus”, album originale della sua prima rock band, Black Butterfly; nel 2014 pubblica “I’m free” con la prog-rock band Lateral Blast, seguito, nel maggio 2016, da “La luna nel pozzo”.

Inizia a lavorare al suo progetto solista alla fine del 2016. Registra e produce presso il Freedom Recording Studio CONTEMPORANEAMENTE, il primo ep, che esce a maggio 2017 per la Alka Record Label di Ferrara. Dopo il Premio del Pubblico al Roma Videoclip con CAPIGLIATURA e tantissimi concerti in tutta Italia, vince il premio Indie al ponte e il contest su Lucio Battisti, guadagnando la partecipazione a due serate del MEI di Faenza.

Durante il 2017 suona in apertura a Coez, Giorgio Canali, Roberto Billi, Daniele Coccia Paifelman, Leo Pari e molti altri. In autunno parte con Daniele Coccia Paifelman, cantautore folk e leader della storica folk band romana Il muro del canto, come chitarrista elettrico: insieme alla band, porta in tour il primo disco di Coccia, IL CIELO DI SOTTO.

Alla fine del 2017 entra in studio per registrare il suo primo album, sotto la direzione artistica di Manuele Fusaroli, noto produttore della scena indipendente (The Zen Circus, Tre Allegri Ragazzi Morti, Nada, Luca Carboni, Motta, Nobraino, Le luci della centrale elettrica, etc.) e Massaga Produzioni.

A febbraio 2018 è tra i 60 selezionati per le audizioni Live di Musicultura

su più di 800 iscritti; a marzo viene selezionato tra i 150 musicisti finalisti del contest 1M Next, che porta artisti indipendenti sul palco del Primo Maggio, a Roma. A settembre conclude il “Breakin The Summer Tour”, con più di 500 ep venduti, una ristampa in deluxe edition e quasi 100 concerti in tutta Italia.

Il 19 ottobre dello stesso anno esce QUESTO FRASTUONO IMMENSO, l’album di debutto, anticipato dal singolo SEDILE POSTERIORE, e parte il tour promozionale in tutta Italia. Il disco viene recensito dalle principali testate e, dopo la presentazione a Rai Radio 1, il videoclip di UN’ALTRA CANZONE esce in anteprima su Repubblica.it.

Finalista del Premio Matteo Blasi, vincitore della Biennale di Martelive, nel 2019 ottiene il premio Nuovo Imaie del valore di 15.000 euro per l’organizzazione di un tour in Italia e all’estero.

Nel 2020 è tra i selezionati Musicultura e vince il premio del pubblico durante la sua esibizione al teatro di Macerata, pubblica il suo primo romanzo LUNA, OVVERO NESSUNO, edito da Phasar Edizioni di Firenze, ed è tra i quattro finalisti Arezzo Wave Lazio. 

Nel 2020 trascorre molto tempo, tra lunghe sessioni creative, allo StraStudio di Roma per la realizzazione dei nuovi brani, registrati e mixati da Gianni Istroni e prodotti artisticamente da Giorgio Maria Condemi (Motta, Marina Rei, Spiritual Front, Operaja Criminale), poi raccolti, dopo l’uscita di due singoli, nell’ep MANIFESTO CANZONI (giugno 2021).

Tra novembre e dicembre 2021, il fortunato tour italiano di dieci date supportato dal Nuovo IMAIE, poi il ritorno allo StraStudio di Centocelle, per la realizzazione del secondo album, con la produzione artistica di Giorgio Maria Condemi, e ad aprile 2022 la pubblicazione del suo secondo romanzo, LUNA E LA GALLERIA DELL’ALBA.

La foto di copertina è a cura di Matteo Casilli.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: