Arte e Cultura

I fiori di Pina, presentazione da COCO-MAT

Potremo incontrare Marco Costantini e I fiori di Pina  sabato 22 gennaio, ore 18 presso COCO-MAT in via Leonida Bissolati 56.

Location insolita per una presentazione di un libro, ma dove c’è bello e fascino lì ci può essere passione e cultura. Lo store di interior design COCO-MAT di via Leonida Bissolati 56, a Roma – zona Barberini – ha deciso di offrire una serie di appuntamenti nella sua location. Sembrerà di essere in una intima abitazione privata, anche quando i fiori di Pina e i racconti di Marco Costantini scalderanno l’ambiente.

Tra divani e pasticcini torniamo a raccontarvi del libro della collana editoriale SenzaBarcode edito da CTL Editore Livorno. 

La storia di Pina, della Libertà e della forza di un bambino saranno i protagonisti sabato 22 gennaio dalle ore 18. Nell’occasione sarà possibile conoscere l’autore e acquistare una copia con autografo e dedica personale. L’accesso è consentito solo dopo esibizione di regolare green pass e durante la manifestazione è obbligatorio l’uso della mascherina.

Viste le regole del contagio si consiglia di prenotare il proprio posto scrivendo a info@senzabarcode. it o tramite messaggio WhatsApp al 3456048479. Vi aspettiamo per brindare a I fiori di Pina.  Per maggiori informazioni su Marco Costantini è disponibile la sua pagina.

“La felicità è qualcosa di non tangibile, ma a cui tutti aspiriamo. A volte riusciamo a stringerla tra le mani, ma come la sabbia scivola via tra le dita e l’unica cosa che resta è il rimpianto di non averla saputa trattenere; è proprio da questo presupposto che parte il mio romanzo: dal dolore per una perdita, alla rinascita per un nuovo amore. Inizio il mio romanzo con un momento di disagio, per la scomparsa di un bambino, tutto il paese inizia le ricerche perché il piccolo è un bimbo particolare, alla fine viene ritrovato dal protagonista maschile del romanzo… “

Marco Costantini

Editore: CTL Editore Livorno – Collana: SenzaBarcode – Pagine: 364 – Prezzo: 17.90 € 

Sheyla Bobba

Classe 1978. Appassionata di comunicazione e informazione fin da bambina. Non ha ancora 10 anni quando chiede una macchina da scrivere come regalo per il sogno di fare la giornalista. A 17 anni incontra un banchetto del Partito Radicale con militanti impegnati nella raccolta firme per l’abolizione dell’Ordine dei Giornalisti e decide che avrebbe fatto comunicazione e informazione, ma senza tesserino. Diventa Blogger e, dopo un po’ d’inchiostro e font, prende vita il magazine online SenzaBarcode.it Qualche tempo dopo voleva una voce e ha creato l’omonima WebRadio. Con SBS Comunicazione e SBS edizioni si occupa di promozione editoriale e pubblicazione. Antipatica per vocazione. Innamorata di suo marito. Uno dei complimenti che preferisce è “sei tutta tuo padre”.

Cosa ne pensi?

error: Condividi, non copiare!