La struttura del combattimento. La battaglia

Combinare attacco, difesa e supporto è basilare per uscire vittoriosi da una battaglia. Dinamismo e semplicità, due regole che funzionano sempre.

Quando si combatte in un gioco di ruolo, ogni giocatore è consapevole che nemmeno l’avversario apparentemente meno pericoloso è da prendere alla leggera, basta un momento per subire una sonora sconfitta. Ogni regolamento struttura la battaglia a modo suo, basandosi sugli aspetti che si ritengono più importanti per assicurare ai giocatori un’esperienza equilibrata tra fantastico e realistico.

In Exodus le battaglie sono strutturate come in molti altri sistemi in turni di gioco: in ogni turno tutte le forze coinvolte agiscono secondo un ordine che si stabilisce sul momento e in cui potranno operare le loro scelte tattiche. Le azioni possono implicare un movimento, l’afferrare un oggetto, portare un attacco, recitare un incantesimo o trovare una copertura. Quando il giocatore ha finito di descrivere le sue scelte al Master, questi gli chiederà di effettuare delle prove scandite dal tiro di un dado.

In Exodus si usa un dado a 20 facce

Ogni azione ha una reazione e lo scopo di una battaglia può essere sempre diverso: salvare qualcuno, temporeggiare per attendere rinforzi, spalleggiare degli alleati in inferiorità numerica, dissuadere un nemico o, il più classico, sterminare tutti i malvagi avversari che si hanno davanti.

La scheda del personaggio è lo strumento che in combattimento serve di più: ogni caratteristica è segnata con il suo valore così come le abilità, l’equipaggiamento, gli incantesimi, i danni che un personaggio può subire o la riserva di fatica a cui può attingere per utilizzare magie o stili di combattimento specifici. Sopravvivere è l’obiettivo finale, quale che sia il motivo della battaglia. Gli scontri spesso e volentieri vengono affrontati in gruppo e ciò spinge i giocatori a collaborare, mescolando le proprie idee e abilità per ottenere vantaggi sempre maggiori per chiudere in fretta ogni combattimento. Collaborazione, inclusività, intraprendenza e un pizzico di fortuna sono gli ingredienti perfetti per una vittoria avvincente che solo il gioco di ruolo può fornire, poiché le scelte e le situazioni possono essere davvero infinite.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: