Cronaca

Quando e come cambiare l’olio motore e il filtro dell’olio

La corretta manutenzione dell’automobile passa necessariamente dall’olio motore e il filtro dell’olio. Ecco come cambiarli.

La settimana scorsa, in tema di manutenzione auto, abbiamo parlato di come cambiare le candele motore, oggi ci soffermiamo su altri due importanti componenti: l’olio motore e il filtro dell’olio. Cominciamo ricordando che la regola su quando cambiare l’olio motore e il filtro dell’olio non esiste, solitamente non bisogna superare i 15/20 mila chilometri senza cambiare l’olio, ma se il sollecitamente cui è sottoposta l’auto è continuo, magari con guida sportiva, è bene occuparsene non oltre i 10 mila chilometri.

Diversamente, un’auto usata poco, può ricevere il cambio olio motore ogni due anni. Ma così come per le candele motore è buona norma prestare sempre un controllo regolare. Per quanto riguarda invece il filtro dell’olio può essere cambiato anche ogni 60000 km, dei costanti check-up del motore e delle varie parti previene spiacevoli inconvenienti.

Probabilmente per alcuni è più facile portare l’automobile presso il meccanico di fiducia

tuttavia cambiare l’olio motore e il filtro dell’olio non è un’operazione impossibile neppure per chi non ha completa dimestichezza con questi attrezzi. La prima cosa è munirsi degli strumenti necessari. Cominciando da un crick e dei cavalletti per mantenere l’automobile in posizione sollevata e potersi muovere agilmente al di sotto. Ovviamente una bacinella o un recipiente abbastanza capiente, di almeno 5 litri, con un imbuto, uno straccio e ovviamente della carta assorbente per poter ripulire la zona e le parti dell’auto. Non può mancare una chiave a bussola per aprire la coppa dell’olio e una chiave a nastro utile per svitare il filtro dell’olio e la rondella.

Non c’è neppure bisogno di ricordarlo ma, prima di smontare la macchina, è bene procurarsi un nuovo filtro dell’olio e l’olio motore adeguato alla vostra vettura. Naturalmente utile per non imbrattare vestiti e mani prepararsi con un abbigliamento adeguato e dei guanti di gomma.Iniziamo ad operare!

Il manuale d’uso sarà sicuramente utile a individuare il tappo dell’olio, ma aprendo il cofano sarà immediatamente visibile, nella parte superiore del motore, il tappo da svitare

Al di sotto dell’auto, ben riconoscibile dal bullone di drenaggio, c’è la coppa dell’olio. Bisogna svitare il bullone, utilizzando una delle due chiavi, avendo premura di posizionare subito al disotto il recipiente perché l’olio comincerà immediatamente a sgorgare. È necessario attendere che sia completamente svuotato. In questo momento è buona regola verificare anche la guarnizione, di carta o feltro, che si trova nella parte inferiore del bullone e la rondella, se molto usurate è il caso di cambiarle.

Dopo aver pulito con attenzione, tramite lo straccio e non con dell’acqua, si può richiudere la coppa dell’olio riposizionando correttamente il bullone.

L’ultima fase per cambiare l’olio motore il filtro dell’olio

A questo punto possiamo sostituire il filtro dell’olio e ovviamente va individuato. Generalmente ha una forma cilindrica e può essere nero, blu o bianco di una lunghezza media di 10-15 cm e un diametro di 7-8 cm. Attenzione, non si trova nella stessa posizione per tutte le auto, anche in questo caso è buona regola fare riferimento al libretto per la manutenzione, tanto più che nei veicoli più recenti si presenta quasi come una cartuccia piuttosto che un filtro.

Per svitare il filtro dell’olio sono sufficienti le mani, è infatti necessario ruotare con attenzione in senso antiorario. Esistono anche apposite chiavi a nastro, come indicato in precedenza, che facilitano l’operazione.

Il filtro, così come l’olio, sono rifiuti speciali, quindi per lo smaltimento potete fare riferimento al vostro meccanico chiedendogli la cortesia di gettarli negli appositi contenitori di raccolta che ha a disposizione oppure portarli all’isola ecologica più vicina a voi. Dopo aver verificato lo stato di usura della guarnizione e ripulita la zona di lavoro si può procedere applicando il nuovo filtro. Successivamente si può inserire il nuovo olio motore nell’apertura apposita facendo attenzione di non far entrare troppe bolle di aria ma tenendo il beccuccio rivolto verso l’alto.

Ed ecco che, in autonomia, siete riusciti a cambiare l’olio motore e il filtro dell’olio. 

Altre informazioni e approfondimenti:
https://www.tuttoautoricambi.it/pezzi-di-ricambio/filtro-olio.html
https://www.sixt.it/magazine/guide/come-cambiare-olio-del-motore-da-soli/

Foto di Skica911 da Pixabay

Sheyla Bobba

Classe 1978. Appassionata di comunicazione e informazione fin da bambina. Non ha ancora 10 anni quando chiede una macchina da scrivere come regalo per il sogno di fare la giornalista. A 17 anni incontra un banchetto del Partito Radicale con militanti impegnati nella raccolta firme per l’abolizione dell’Ordine dei Giornalisti e decide che avrebbe fatto comunicazione e informazione, ma senza tesserino. Diventa Blogger e, dopo un po’ d’inchiostro e font, prende vita il magazine online SenzaBarcode.it Qualche tempo dopo voleva una voce e ha creato l’omonima WebRadio. Con SBS Comunicazione e SBS edizioni si occupa di promozione editoriale e pubblicazione. Antipatica per vocazione. Innamorata di suo marito. Uno dei complimenti che preferisce è “sei tutta tuo padre”.

Cosa ne pensi?

error: Condividi, non copiare!