Escursioni vicino Roma: cosa vedere a Villa Adriana

Un sito archeologico di straordinario impatto e di grande importanza storica che sorge a Tivoli, pochi chilometri da Roma.

Villa Adriana è stata edificata tra il 126 e il 134 d.C come dimora dell’imperatore Adriano su un’area di 120 ettari. Composta da un Palazzo Imperiale, stabilimenti balneari, biblioteche, teatri, alloggi del personale, una piscina, passaggi sotterranei, la villa presenta anche grandi giardini dove un tempo sorgevano grotte, fontane, cascate.

Ad oggi Villa Adriana è una delle strutture più importanti e conservate meglio tra tutte le aree archeologiche d’Italia, non a caso è meta ogni anno di decine di migliaia di visite guidate.

L’imperatore Adriano voleva costruire la sua villa secondo i canoni della cultura di corte ellenistica e superare di gran lunga la Domus Aurea di Nerone. Il terreno era già di proprietà dell’imperatore e di sua moglie e presto fece costruire un palazzo sul sito di un’ex villa repubblicana. Il complesso si fonde con il paesaggio rilassante e naturale delle montagne circostanti.

Cosa vedere a Villa Adriana

C’è molto da vedere a Villa Adriana, si tratta di un complesso eccezionale in stile architettonico classicista, che combina elementi architettonici di stili egiziani, greci e romani. Una parte molto famosa di Villa Adriana è la piazza della fontana nei giardini. C’è poi il Teatro Marittimo che attira anche l’immaginazione per la sua forma insolita, il Pecile, un’immensa piscina di oltre cento metri che si trovava nei giardini del palazzo. La Piazza d’Oro, edificio sul lato ovest del complesso caratterizzato da un colonnato quadrangolare con al centro un laghetto circondato da un giardino.

Un’escursione a Villa Adriana è occasione per venire anche in contatto con elementi storici e personaggi di rilievo vissuti in quell’epoca. Interessante è ad esempio analizzare la figura di Antinoo, follemente amato proprio dall’Imperatore Adriano. Ecco allora che si può partire da questi elementi storici per effettuare una visita di Villa Adriana in un’ottica differente, andando ad analizzare le numerose testimonianze su Antinoo che si trovano ancora nella villa.  

Fatti storici curiosi

Non tutti sono a conoscenza del fatto che Antinoo era a stretto contatto con l’imperatore Adriano e soggiornò proprio nella villa di Tivoli tra il 125 e il 128, quando Villa Adriana era ancora incompleta. Secondo la storia, Antinoo era un giovane schiavo che l’Imperatore incontrò durante uno dei suoi viaggi, probabilmente nella città di Claudiopolis in Bitinia dove il ragazzo era nato.

Un legame talmente forte che quando il giovane, in Egitto per seguire l’Imperatore, morì annegato nel Nilo per un incidente, lo stesso Adriano lo volle rendere immortale facendogli edificare templi ed imponendo il suo culto anche a Roma.

Un legame molto particolare e di enorme interesse storico che può essere analizzato ed approfondito all’interno di una visita guidata di Villa Adriana basata sulle tracce, tutt’oggi presenti nell’edificio, di quel rapporto.

Foto di lapping da Pixabay

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: