Arte e Cultura

Popolo, etnia e razza, per dire tre cose diverse

Tornano le pillole mensile di Dizionario alla mano, oggi analiziamo i termini popolo, etnia e razza.

Il Popolo è una collettività etnicamente omogenea che realizza un’unità con autonomia civile e politica. (Gli Arabi furono riuniti da Maometto in un unico popolo…) In senso Collettivo il Popolo sono i sudditi di uno stato che deve tutelarne i diritti e preservarne l’esistenza.

Nel mondo moderno il termine popolo può essere esteso all’intera umanità

L’etnia è un raggruppamento umano fondato sulle comunità aventi come caratteristiche delle forti affinità fisico-somatiche, culturali storiche e linguistiche. I gruppi etnici a base di un popolo condividono usanze ed ideali. La ricchezza di etnie nel mondo aumenta le conoscenze e le culture.

La razza è una specie contraddistinta da caratteri comuni esteriori ed ereditari (razze suine, bovine, canine…). Il concetto di razza è puramente empirico nell’uomo e  privo di fondamento dal punto di vista genetico poichè discendiamo tutti dallo steso gruppo di individui. Viene spesso utilizzato in senso politico per differenziare e discriminare le persone in base al colore della pelle, al genere, alla religione o al potere politico.

Emanuela Fatilli

Emanuela Fatilli nata a Busto Arsizio dove tutt'ora vive, nel 1973 é sposata e madre di due figli Giovanni e Giacomo. Lavora presso l'ospedale di Magenta dal 1996 in qualità di Tecnico di Radiologia. Ha pubblicato il suo primo libro, " La casa infestata che non c'era l'albergo aperto", nell'ottobre del 2018 per la casa editrice milanese "Excogita ". Da settembre 2019 collabora con la WebRadio SenzaBarcode come speaker e autore per il programma Disabilità e Benessere.

Cosa ne pensi?

error: Condividi, non copiare!
%d