Star cacciate da film e serie TV

Poco tempo fa è uscita la notizia che l’attrice che interpretava Cara Dune in “The Mandalorian” è stata cacciata dal set a causa dei suoi post “problematici”, ma lei non è l’unica che è stata allontanata dal set dall’oggi al domani.

Uno dei più recenti e clamorosi casi di licenziamento di una grande star è quello di Johnny Depp, che a causa dei suoi guai legali con l’ex moglie Amber Heard e delle accuse di violenze domestiche ha dovuto abbandonare la saga di Animali fantastici, perdendo così circa 100 milioni di dollari tra le spese legali contro la ex moglie, ma anche dalla mancanza delle entrate dalla  saga di Animali fantastici, prequel di Harry Potter che ha avuto un grandissimo successo.

A sostituire Depp nella parte di Grindelwald è stato chiamato l’attore danese Mads Mikkelsen.

Di recente l’attrice ed ex lottatrice di arti marziali Gina Carano era diventata popolare grazie al ruolo di Cara Dune nella serie tv The Mandalorian, ambientata nell’universo di Star Wars.

Gina Carano è stata licenziata a causa di alcuni suoi post sui social a dir poco problematici, con affermazioni negazioniste sul Covid e accuse di brogli elettorali rivolte all’attuale presidente USA Joe Biden. A fare scoppiare la polemica è stato un post in cui equipara l’attuale situazione dei sostenitori di Trump negli Stati Uniti agli ebrei perseguitati durante il nazismo in Germania. Per il momento non si è ancora parlato di possibili sostitute.

Leggi anche Come sarebbe stata la serieTV Star Wars?

Charlie Sheen è stato sotto i riflettori, ma questa dei giornali, con il licenziamento dalla popolarissima sitcom “Due uomini e mezzo”

Charlie Sheen è finito nei guai a causa dei suoi problemi di droga e dei suoi comportamenti a dir poco sopra le righe. A determinare però in maniera ineluttabile il licenziamento sono stati alcuni insulti antisemiti rivolti al creatore dello show, Chuck Lorre.

Nei primi due film del franchise dei “Transformers” Megan Fox interpreta il personaggio di Mikaela Banes. Per il terzo capitolo della saga cinematografica dei robottoni della Hasbro si preferì però rimpiazzarla con un’altra attrice perchè Megan Fox aveva dichiarato che lavorare con Michael Bay era un inferno e lo aveva paragonato ad Adolf Hitler. Inutile dire che il diretto interessato non ha gradito di essere accostato al Führer

A sorpresa tra gli attori licenziati dal set c’è anche il “disciplinato” Ryan Gosling

cacciato appena prima delle riprese del film Amabili resti da Peter Jackson, che non ha apprezzato la sua iniziativa di prendere peso e farsi crescere la barba per caratterizzare a modo proprio il personaggio che avrebbe dovuto interpretare

Janet Hubert visse il suo momento di fama durante gli anni ’90 quando le venne affidato il ruolo di Vivian Banks nella sitcom Willy, il principe di Bel Air, in cui interpretava la ricca zia del protagonista interpretato da Will Smith. Nonostante la scarsa somiglianza, dalla quarta stagione la Hubert venne rimpiazzata da Daphne Maxwell Reid. È stata licenziata per il suo carattere difficile e le continue divergenze sul set con la star della serie, Will Smith.

Ben Affleck è un grandissimo appassionato di blackjack, in possesso di una particolare mente matematica. Una volta è stato estromesso da un famoso casinò di Las Vegas, con l’accusa di aver contato le carte durante una partita. E l’attore ha commentato: «A volte i casinò sono dei cattivi perdenti», ma è noto che contare le carte nel blackjack è una pratica sgradita a tutte le sale da gioco. Questa passione per il gioco a volte ha fatto cadere la scelta su altri attori. Chissà se l’attore per non rischiare più di perdere delle parti non possa iniziare ad usare delle piattaforme per poter giocare online come Big Casinò.

Edward Norton, apprezzatissimo interprete noto per il suo carattere difficile, ha recitato nel ruolo di Bruce Banner ne L’incredibile Hulk di Louis Leterrier, con cui ebbe però numerosi dissidi di carattere artistico

Ed avrebbe dovuto vestire i panni strappati di Hulk anche negli altri film targati Marvel. Ma quando si trattò di girare The Avengers, il film corale del Marvel diretto da Josh Whedon, Edward Norton non venne convocato nella “nazionale dei supereroi” a causa del carattere considerato troppo burbero per poterci lavorare insieme.

Kevin Spacey, uno degli attori più apprezzati degli ultimi decenni e protagonista della serie tv House of Cards nel ruolo del mefistofelico Frank Underwood, si è ritrovato al centro del mirino in seguito a una serie di accuse di molestie e di comportamenti inopportuni.

Kevin Spacey si è così visto licenziato dal set di House of Cards ad appena una stagione della fine. Ma per l’attore non è finita qui, infatti Kevin Spacey si è visto anche sostituire all’ultimo dal film di Ridley Scott Tutti i soldi del mondo: con una soluzione tanto drastica quanto insolita, il regista decise di rigirare tutte le scene con Spacey nel ruolo di J. Paul Getty, rimpiazzandolo con Christopher Plummer.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: