Come sarebbe stata la serieTV Star Wars?

Durante l’evento Star Wars Celebration, Lucas annunciò una serie TV basata sulla vita di strada vista nei prequel, ma…

The Mandalorian è una serie di successo. Questo prodotto non solo ha lanciato la piattaforma Disney + ma ha salvato il franchise di Guerre Stellari dopo una deludente trilogia (Episodio VII, VIII e IX). Non molti sanno, però, che molti anni prima della serie con protagonista il Mandaloriano era in lavorazione un’altra serie TV sull’universo di Star Wars.

Nel 2005, poco prima dell’uscita di Star Wars: Episodio III – La vendetta dei Sith, George Lucas voleva riottenere la fiducia dei fan dopo le critiche alla trilogia prequel. Durante l’evento Star Wars Celebration, Lucas annunciò una serie TV basata sulla vita di strada vista nei prequel. La serie presentava uno stile noir, simile a Blade Runner, senza Jedi o Sith. Sarebbe stata la prima opera di Guerre Stellari senza la famiglia Skywalker.

Lucas ed i suoi soci volevano assumere il meglio che all’epoca c’era nel mondo della fantascienza per la TV. Dopo aver intervistato oltre 200 scrittori, Lucas decise di andare sul sicuro ed assumere gli autori di Doctor Who e Battlestar Galactica. Il processo produttivo era molto semplice: gli sceneggiatori si trasferivano per un paio di giorno nel ranch di Lucas e scrivevano per giorni interi.

Leggi anche Com’è il nuovo Star Trek?

L’obiettivo di Lucas era di scrivere una serie TV da 25 episodi per stagione

dalla durata di un’ora (per farvi capire la portata del progetto, grossi show come Game of Thrones e Breaking Bad hanno 10 o 12 episodi per stagione). Dopo un’anno vennero scritti 48 episodi. Purtroppo le sceneggiature non sono mai state pubblicate online ma, nel corso degli anni, sono usciti molti rumor sui dettagli della trama.

La serie era situata tra Episodio III e IV e doveva essere ambientata sul pianeta Coruscant (per darvi un’idea, immaginatevi le scene nel Nightclub di Episodio II) ed i protagonisti erano personaggi nuovi (anche se era possibile aspettarsi qualche ritorno). La serie avrebbe scavato nell’immaginario della trilogia originale: come Han ha conosciuto Chewbacca? Come ha fatto Lando a perdere il Millennium Falcon? Quali erano le origini di Boba Fett? (Domande che hanno ottenuto risposta nei film A Star Wars Story).

Il problema? Nel 2010, in un’intervista, Lucas dichiarò lo status dello show: “Abbiamo scritto 50 episodi. Non sappiamo come girarli senza spendere 50 milioni di dollari per episodio. Non voglio compromettere la qualità della serie. Dobbiamo continuare a lavorare sulla tecnologia per ridurre i costi”.

Come è andata a finire?

Lucas decise di richiamare alcuni sceneggiatori per scrivere la serie per ridurre i costi ma, pochi mesi dopo, Disney acquistò Lucasfilm e decise di cancellare tutti i progetti su cui stavano lavorando.

All’inizio di quest’anno è stato rubato e pubblicato online l’episodio pilota della serie e la qualità è pari alla seconda trilogia.

Un’altro prodotto per la televisione ambientata nel mondo di Guerre Stellari era in lavorazione. Se siete curiosi di scoprire di più potete ascoltarmi sul podcast presente sul sito.

Giovanni Salomi

Giovanni Salomi è nato a Busto Arsizio il 12 febbraio 2001. Studente al quinto anno presso il Liceo “Daniele Crespi” Scienze Umane. Fin da piccolo appassionato di cinema, ha sempre studiato con interesse tutto ciò che sta davanti e dietro le quinte. Dal 2016, scrive presso il portale “L’Informazione” con la rubrica “Il film del fine settimana”, nella sezione “Conoscere e sapere”, in cui presenta le pellicole del momento. Dal 2017, co-presenta un programma radiofonico, “B-Movie”, insieme a Giovanni Castiglioni, dove approfondisce e discute delle ultime novità nel mondo del cinema. Da svariati anni collabora con i cinema della zona di Busto Arsizio (per un anno ha lavorato presso il Teatro Sociale ed adesso collabora attivamente al cineforum del Cinema Lux)

Un pensiero su “Come sarebbe stata la serieTV Star Wars?

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: