Sessualità delle persone disabili

È nato il Forum Permanente sulla sessualità delle persone con disabilità o con disagio mentale. 37 realtà associative di Roma, Rieti e Latina, unite.

Oggi non si può più pensare che il raggiungimento dei “livelli essenziali di assistenza”, anche qualora incidano in modo efficace, sia sufficiente a soddisfare le esigenze di un disabile o di una persona con disagio psichico. Infatti anche loro hanno bisogno, oltre alla cura, di essere formati, di lavorare, di partecipare alla vita sociale e culturale, così come di esprimere affettività e sessualità, che sono aspetti fondamentali per ciascuna persona, qualunque siano le sue condizioni di vita.

Permangono, invece, resistenze e remore ad accettare che queste persone possano vivere la loro sessualità, ostacolata non solo dalle condizioni personali particolari, ma anche dall’esistenza di pregiudizi negativi nei loro confronti.

Per affrontare e superare questi problemi è nato il Forum Permanente sulla sessualità delle persone con disabilità o con disagio mentale, quale strumento organizzativo a disposizione delle realtà associative per mettersi in rete, promuovere e coordinare iniziative condivise e aprire un tavolo permanente di confronto tra le diverse posizioni ed esperienze.

Il Forum opera con il sostegno del Centro di Servizio per il Volontariato del Lazio ed è aperto alla partecipazione, oltre che delle associazioni, di singole persone: i soggetti direttamente interessati, i loro familiari, gli operatori dei servizi socio-sanitari e delle istituzioni scolastiche.

Il Forum si impegna pertanto a:

1) garantire la più ampia circolazione delle informazioni tra tutti i soggetti interessati;

2) creare occasioni di formazione e di approfondimento relativamente agli aspetti più rilevanti e significativi;

3) organizzare interventi concreti a sostegno delle persone con disabilità e disagio mentale, affinché possano esprimere liberamente la propria sessualità.

Il Forum ha base regionale è già attivo a Rieti, dove grazie all’impegno dell’associazione ATEV e alla disponibilità della Asl, è stato aperto uno sportello di ascolto. Per saperne di più Reti Solidali.

Le realtà associative aderenti al FORUM sono le seguenti

Agenzia per la vita indipendente, AIFO – Amici di Raoul Follereau, AIPD – Associazione Italiana Persone Down, ARESAM – Associazione Regionale per la Salute Mentale, ANTEAS – Associazione Nazionale Tutte le Età Attive per la Solidarietà, ARAP – Associazione per la Riforma dell’Assistenza Psichiatrica, ARFHONLUS, Associazione Luciano Tavazza, ATEV – Associazione Tutela Età Evolutiva, AVO – Associazione Volontari Ospedalieri, Blindsight Project, Cittadinanzattiva, Colibrì, Dhiafhora, DIAPSI, Disabili Pallacanestro in carrozzina, Fondazione Vincere Insieme, Gay Center/Gay Help Line, JERUCE, HABITA, Habitat per l’Autismo, Il Ponte, Immensa….Mente, Insieme Uguali e Diversi, Ylenia e gli Amici Speciali, Latinautismo, Oltre le Barriere, Psichiatria Democratica, Qui per Voi, Raccontarsiraccontando, Riconoscere, Solaris, Spazio Disponibile, Superabilità, Talità Kum, Tribunale per i Diritti del malato, Ver.Bene.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

2 pensieri riguardo “Sessualità delle persone disabili

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: