60 MLN di euro per bus eco-sostenibili

Oltre 60 MLN di euro da ministero Infrastrutture per bus zero emissioni. Raggi: “Continua processo di risanamento Atac. Grazie a collaborazione fra Istituzioni nuove risorse per bus eco-sostenibili”

Roma Capitale ha ottenuto oltre 60 milioni di euro dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per l’acquisto di bus eco-sostenibili, elettrici o a metano, per il quinquennio 2019-2023. E’ quanto prevede il decreto interministeriale firmato dal Mit di concerto con il ministero dell’Economia e delle Finanze e del ministero dello Sviluppo economico.

“Queste risorse ci permetteranno di rinnovare ulteriormente la flotta di Atac, con mezzi eco-sostenibili, completamente ‘green’, grazie alla cooperazione fra Istituzioni. Continua il processo di risanamento che abbiamo messo in atto in questi anni. Risorse che si vanno ad aggiungere agli investimenti di Roma Capitale, grazie ai quali abbiamo già messo su strada 227 nuovi mezzi e ne abbiamo ordinati altri 328. In questo momento così difficile per il Paese, queste risorse sono ancora più importanti”, dichiara la sindaca, Virginia Raggi.

“Un’ottima notizia che andrà a beneficio dei trasporti della nostra città

Con questi fondi potremo acquistare direttamente bus ad alimentazione elettrica e a idrogeno e investire in nuove infrastrutture per il tpl. Un sostegno in più per svecchiare la flotta di Atac, con uno sguardo alla sostenibilità ambientale”, prosegue l’assessore alla città in movimento, Pietro Calabrese.

“Un altro tassello che va nella direzione del rilancio del trasporto pubblico nella nostra città. Risorse che rappresentano nuova linfa per i trasporti e serviranno a svecchiare una flotta bus con un’età media di oltre 12 anni. In questi giorni così difficili, queste notizie sono un messaggio chiaro: il percorso di rilancio di Atac non si interrompe”, conclude il presidente della commissione Mobilità, Enrico Stefàno.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: