#RomaRiapre, raccolta fondi per pmi

Coronavirus: nasce #RomaRiapre, raccolta fondi per piccole imprese e negozi. Raggi, “un conto corrente a disposizione di chi vuole aiutare le attività in difficoltà”.

Nasce #RomaRiapre, l’iniziativa con cui Roma Capitale avvia una raccolta fondi destinata ad aiutare piccole imprese e negozi della città, fortemente penalizzati dalle chiusure dovute all’emergenza Coronavirus, e a sostenerne la ripresa. È un’iniziativa pensata per dare una contributo concreto ai piccoli imprenditori e ai loro lavoratori affinché, una volta cessato lo stop imposto dal Governo per salvaguardare la salute pubblica, possano ripartire e tornare a produrre reddito. 

“Vogliamo dare un aiuto concreto a quelle attività che oggi si trovano in pesanti difficoltà e rischiano di chiudere per sempre

Lo facciamo con una forma di solidarietà attiva: chiediamo a cittadini, grandi imprenditori o società di dare oggi un contributo che servirà a finanziare la riapertura di piccole imprese e negozi di Roma, o ad avviare nuove attività. Molti di loro rischiano di diventare vittime dell’usura e quindi avranno bisogno di un mano per ripianare eventuali debiti e ripartire, contando su tutto il sostegno possibile da parte delle istituzioni e della collettività.

Sono sicura che i romani daranno una bellissima prova di generosità e ci aiuteranno a ricostruire il tessuto economico fondamentale della città”, dichiara la sindaca di Roma Virginia Raggi.

Presto saranno definiti modalità e requisiti per l’erogazione dei fondi. Le donazioni potranno essere effettuate mediante bonifico con questi riferimenti:

IBAN: IT58G0306901783100000000551 – Causale: Raccolta Fondi Emergenza COVID Roma Capitale. SWIFT (BIC) Code per bonifici dall’estero: UNCRITM1O45 (attenzione: “O” è lettera, non numero).

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: